22-03-2004

A mio padre è stato diagnosticato un

A mio padre è stato diagnosticato un adenocarcinoma scarsamente differenziato, infiltrante, al retto-sigma di circa 7 cm, distante circa 17 cm dall'orifizio anale. Il referto microscopico riferisce di frammenti di mucosa del grosso intestino con focolai di displasia epiteliale severa ed in sede di sottomucosa elementi epiteliali atipici in atteggiamento pseudoghiandolare. Sarà operato nei prossimi giorni. Chiedo cortesemente di sapere quali sono le probabilità di metastasi al fegato-polmoni e la speranza di vita media, sia in caso di metastasi che nel caso di assenza di metastasi.
Redazione Paginemediche
Risposta a cura di:
Redazione Paginemediche

Bisogna effettuare una tomografia computerizzata del torace e dell’addome per poter stabilire la presenza di metastasi. La sopravvivenza varia in base allo stadio di malattia. La chirurgia rappresenta il trattamento di elezione per questa neoplasia.