10-09-2007

Linfonodo ascellare

Mi hanno diagnosticato una adenopatia bilaterale e sotto l'ascella sinistra e stato rilevato un linfonodo reattivo ma molto piu grande rispetto al normale (agosto 2007) di qualche mm. gli esami ematochimici non hanno evidenziato nulla a prte qualche piccolo valore alterato ,mi è stato detto di ripetere l'ecografia tra sei mesi.Nel frattempo
sento un forte calore sotto le ascelle e il dolore e aumentato. La mia domanda e la seguente:prima dei sei mesi è possibile fare un esame per controllare e avere una diagnosi piu chiara e definitiva ?
Dr. Giuseppe Sicari
Risposta a cura di:
Dr. Giuseppe Sicari

Gentile Signora, se la adenopatia cui si riferisce rappresenta una linfoadenopatia, allora il linfonodo ascellare e dolente di cui si lamenta farebbe parte della stessa patologia. non so se ha già assunto dei farmaci antiinfiammatori poichè il dolore farebbe pensare ad una evenienza infiammatoria acuta. Tuttavia io non trascurerei la situazione e controllerei il/i linfonodi mediante ripetizione dell'esame ecografico (per valutarne eventuali modificazioni numeriche, volumetriche o morfologiche), se non recentissimo, eventualmente integrato, anche a giudizio dell'ecografista, da esame citologico agoaspirativo o esame istologico bioptico. Cordiali saluti.
Se hai trovato interessante questo articolo condividilo su
0 0
Non hai trovato quello che cercavi? Vuoi proporre una nuova domanda?
Clicca qui