Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-06-2006

All'età di 17-18 anni mi è stata diagnosticata

All'età di 17-18 anni mi è stata diagnosticata la sindrome di Gilbert. Ne ho sofferto in modo più acuto fino ai 30 anni, poi i valori si sono sempre più normalizzati, a parte lievi aumenti dei valori della bilirubina che tuttora persistono.

Il fegato è comunque sempre stato il mio punto debole e ho sempre cercato di moderare l'alcol e di seguire una dieta sana. Tra i 30 e i 40 anni bevevo un bicchiere di vino al giorno, ora invece non lo tollero facilmente, bevo pochissimo, un bicchiere di vino in una settimana, massimo due.

A febbraio ho improvvisamente avuto delle forti coliche di fegato. E' stato necessario seguire una dieta ferrea per due mei per tornare alla normalità. Dopo lunga attesa ho finalmente potuto fare l'ecografia, il cui referto recita:

"Esame fortemente ostacolato dall'intensa peristalsi intestinale.
EPATOSPLENOMEGALIA. Fegato di dimensioni aumentate, margini arrotondati, ecostruttura fortemente disomognea, iperriflettente. Non alterazioni focali solide o liquide rilevate con la metodica ecografica. Vie biliari intra er extraepatiche di calibro nei limiti. Vena porta di 9.98 mm di D.
Colecisti distesa, pareti di regolare spessore ecografico, alitiasica.
In sede entrambi i reni, di regolari dimensioni, conservato rapporto cortico:midollare. I seni renali presentano numerosi spot iperecogeni come da microlitiasi. Non dilatate le vie escretrici.
Milza ingrandita, DL 17 cm.
Per quanto valutabile con la metodica in uso, non si osservano linfoadenomegalie"

Grato per una vostra valutazione.

Cordiali saluti.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Il referto ecografico pone l’accento su alterazioni del fegato e della milza che impongono un approfondimento diagnostico volto a verificare l’entità del danno epatico e le sue possibili cause. Dall’esame ecografico si rileva un aumento delle dimensioni sia del fegato sia della milza. Il fegato inoltre appare con margini alterati e con una struttura alterata. Tutto ciò impone un controllo medico specialistico accurato da parte dell’epatologo per instaurare un appropriato programma diagnostico-terapeutico indispensabile nel suo caso.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!