07-10-2007

Anemia tardiva

Egr. Prof. Romagnoli, ho letto da poco la sua risposta con codice 232LTV9Z
per quanto concerne mio nipote. La città dove viviamo è Napoli e purtroppo il test di coombs diretto di mio nipote è positivo. Gli anticorpi quindi sono passati ma fortunatamente o miracolosamente per ora non hanno alcun effetto su di lui tanto è vero che, come le dicevo, domani lo dimetteranno.Quindi a quanto ho capito potrebbe comunque ancora sviluppare un'anemia nei primi 3/4 mesi di vita....ma immagino si tratti di forme lievi visto che si formano più lentamente.Ci saprebbe consigliare un buon centro qui a Napoli?La ringrazio moltissimo per la sua risposta così celere e le auguro buon lavoro.
Dr. Franco Rondoni
Risposta di:
Dr. Franco Rondoni
Medico di Medicina generale
Risposta
Carissimo, non deve preoccuparsi molto perché se il livello di emoglobina è buono, tanto da poter essere dimessso, l'anemia tardiva è lenta e si sviluppa nei primi 3-4 mesi di vita. Non solo, ma potrebbe essere controllata agevolmente dalla terapia idonea. Non sono a conoscenza di centri specifici nel napoletano, ma sono certo che sia il Monaldi (dott. Giliberti) sia il Federico II (Prof. Paludetto) sono in grado di seguire bene suo nipote o di indirizzarlo in modo idoneo. Può contattare chi vuole dicendo che sono stato io a darLe il consiglio. Auguri. Costantino Romagnoli
TAG: Bambini | Neonati | Pediatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!