14-02-2006

Battiti cardiaci

Ansioso ipocondriaco. Misuro spesso la pressione (125-130/80) e faccio 2 volte l'anno gli esami del Sangue: ultima volta il 30/09 nella norma. Ho fatto anche quelli che riguardano la Tiroide. 3 elettrocardiogrammi all'anno. Misurando la pressione a volte mi accorgo che il battito e' sempre tra i 90/100. ma non e' troppo? Quando la minima scende (da steso) tra i 50/60 e' un problema?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Da ciò che descrive Lei sembra avere una pressione normale e dei battiti apparentemente aumentati. Questi ultimi però riflettono lo stato emotivo poiché tra i fattori che regolano il battito cardiaco vi sono le influenze neurovegetative, cioè quelle non volontarie del nostro sistema nervoso. E’ sufficiente una emozione anche modesta, un pensiero, una preoccupazione, ed il battito aumenta di frequenza. I valori pressori di minima da Lei descritti rientrano nella norma.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare