07-05-2002

Biopsia epatica

Ho da agosto valori di Transaminasi alti (GOT 49, gpt 87, gamma GT 81, lattico deidrogenasi 524, creatin fosfochinasi 420, ferritina 319, Epatite A, B e C negative, elettroforesi sieroproteica nella norma); ho effettuato una ecografia pancreatica che ha evidenziato un ingrandimento assai marcato del fegato sia a livello del lobo epatico destro che sinistro. L'ecostruttura è costituita da echi di medio livello a distribuzione disuniforme. Oggi ho ritirato il referto dell'eco addome superiore/eco doppler fegato: evidenzia il fegato sempre aumentato di volume con Ecostruttura diffusamente dismonogenea ed iperriflettente, la colecisti è alitiasica, la loggia pancreatica è mal valutabile così come è difficoltosa la valutazione dei rami portali intraepatici e le vene sovraepatiche.
Non ho problemi fisici rilevabili, sono figlio di una donna morta per epatite C, ho uno zio trapiantato di fegato e una zia malata di fegato. Non fumo, non bevo alcolici e superalcolici.
A questo punto cosa mi consiglia di fare?E' necessaria una biopsia?
La ringrazio
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
A giudicara dai dati forniti, l'indicazione alla biopsia c'è. Ovviamente
bisogna assicurarsi che non ci siano problemi coagulativi per ridurre al
minimo i rischi della biopsia epatica.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!