11-09-2006

Buongiorno. da qualche mese, causa fine di un

Buongiorno. da qualche mese, causa fine di un rapporto sentimentale e periodo lavorativo un poco stressante, sono un poco "giù moralmente". Passato il periodo critico mi sono accorto di soffrire di attacchi di panico (difficoltà a fare dei respiri, ma solo quando penso all'ampiezza del respiro. Quando penso ad altro no; difficoltà digestive, mi sento e vedo la pancia piena di aria. Premetto che mangio di fretta e delle volte mi stendo sul letto dopo i pasti e avverto come un leggero singhiozzo; lieve dolore come una puntura sotto l'ascella ma capita di rado; lieve bruciore intermittente all'altezza dello sterno che dura neanche un minuto o meno; sensazione di sbandamento, non vertigine specie nei luoghi affollati e aperti; una volta ho sentito il battito del cuore, ma uno solo, più forte e mi sono agitato). Sono una persona ansiosa e spesso nelle visite cardiologiche compaiono extras. sopraventricolari che dicono siano causate da emozione. stress. Anche l'holter eseguito 3 anni fa segnalava extras. e null'altro. Ciò che mi preoccupa sono i dolori sotto l'ascella e allo sterno, ma come detto in precedenza compaiono sporadicamente. All'inizio del periodo stressante che avevo la testa ed il pensiero sulla mia ex non avvertivo nessun disturbo. Mi scusi per la lunga descrizione. Cordiali saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Caro giovane lettore, la sua lunga descrizione in realtà descrive chiaramente il fatto che lei è ben conscio della possibile natura dei suoi disturbi. Penso sia giusto rassicurarla del fatto che è assai probabile che sia così. Penso sia comunque utile eseguire un controllo medico che includa magari anche il dosaggio degli ormoni tiroidei. Se tutto risultasse a posto, come credo, le suggerisco di affrontare le cause del suo disagio con uno specialista (in genere lo Psicologo) che la potrà aiutare a superare questo brutto momento e magari comprendere le ragioni profonde del suo disagio.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!