Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-09-2006

Buongiorno. mio padre di 58 anni è stato

Buongiorno. Mio padre di 58 anni è stato sottoposto otto mesi fa, ad una resezione del IV anteriore, V e VI segmento e linfoadenectomia allargata del fegato, a seguito della diagnosi di una neoformazione voluminosa di circa 6 cm di diametro. L'esame istologico del materiale prelevato durante l'operazione ha diagnosticato un colangiocarcinoma avente origine dai dotti biliari intraepatici. Dopo otto mesi dall'operazione durante una ecografia di controllo, gli sono stati trovati otto noduli secondari sulla parte dx del fegato, ed uno nella parte sx. Da qui la decisione sul trattamento chemioterapico in sei cicli, con somministrazione di tre farmaci: Platino, Epinubicina e Fluoro uracile, che dovrà partire fra dieci giorni c/o l'ospedale Santa Chiara di Pisa. Chiedo se questa è la strada giusta da perseguire, e le aspettative di guarigione/qualità della vita. Grazie.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Concordiamo con il programma dei medici di Pisa e riteniamo che la prognosi sia in funzione della risposta eventuale a tale ciclo terapeutico.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!