Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

17-07-2006

Cardiopatia coronarica

Gent.mo Dottore, Sono un paziente con iperomocisteinemia e mi è stata diagnosticata in una cardioscintigrafia deficit perfusivo apicale reversibile; inoltre nell'ECG si evincono delle atipie della fase di recupero ventricolare e un Qt lungo. Effettuando l'ecocardiagrafia da stress è venuta fuori la diagnosi di angina di tipo microvascolare. Il sopraindicato esame è stato consigliato perchè in cinque mesi si sono verificati quattro episodi di tipo anginoso e di attacchi di tachicardia. Attualmente sono sotto terapia medica quale: Sivastin 40 1/2 compressa, norvasc 10 1 compressa, ticlopidina 1 compressa. A questo punto Le chiedo se l'omocisteina con valori alti può determinare tutto questo e se la terapia è corretta. Grazie e cordiali saluti Mario.
Paginemediche
Risposta di:
Paginemediche
Risposta
L’iperomocisteinemia può essere un fattore che predispone alla cardiopatia coronaria, mentre non mi risulta che possa determinare allungamento del QT. Anche se è stata fatta diagnosi di angina microvascolare, è opportuno che esegua una coronarografia.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!