03-04-2008

Carissimo dottore, le espongo il mio

Carissimo dottore, le espongo il mio "problema".Vorrei tanto entrare nell'arma dei carabinieri e per arrivare lì ho deciso di passare dall'esercito facendo un anno di volontariato.....ma..........facendo le visite mediche mi hanno scartata la prima volte per gli occhiali...così ho fatto il prk e mi sono ripresentata, ma.................mi hanno scartata per la seconda volte in quanto affetta, secondo loro, di TACCHIACRDIA(è così che han scritto sulla carta di esclusione, somari)SINUSALE PERSISTENTE, in quanto mi hanno fatto un elettrocardigramma e le mie pulsazione erano (vista l'agitazione per la prima esclusione)120, poi la dottoressa civile dell'esercito ha detto che passati 5 minuti e rifatto per la seconda volta l'elettroca.... se la pulsazione era di nuvo alta andavo a casa...logicamente mi sono agitata di più e dopo 3 minuta le mie pulsazione eran arrivate a 127!!!!!!e così mi hanno marchiata dicendo che sono affetta da TACHIACRDIA SINUSALE PERSISTENTE!!!Ora sto facendo ricorso con vari controlli come holter, eco, elettro, ecc.....ma la mia domanda è: si può marchiare una ragazza di 19 anni per 120 di pulsazione sotto emozione dicendo che affetta da questa patologia per altro persistente, consederando che le mie pulsazioni di norma senza emozioni sono di 75/80???? Grazie per l'attenzione.....
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La tachicardia sinusale non e’ una malattia ma bisogna essere certi che la diagnosi sia giusta. Le consiglio di fare ricorso portando una registrazione holter 24h dell’ECG e una prova da sforzo piu’ parere di un cardiologo. Se quello che Lei dice sara’ confermato non vi e’ ragione che venga scartata dall’arma.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!