Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

15-11-2012

colpa del farmaco?

sALVE,mIA MADRE (74 anni)HA ASSUTO DA LUGLIO ZERELIS CIPRALEX E SEDANS.Adesso assume solo Cipralex perchè, ogni tanto dopo aver preso le Sedans aveva un calore che dai piedi si propagava fino alla testa e anche bruciore. Pensando che fosse per la medicina serale, (le aveva di sera) l'ha tolta (il neurologo non si è opposto anche se era convinto che non fosse un effetto colleterale della Sedans). Dopo un mese di non assunzione comunque il problema si è ripresentato anche se dura poco (qualche minuto). Pensa che sia dovuto a un problema di ansia o non c'entrano le medicine che prende?. Grazie Rosalba
Risposta

In queste situazioni è molto difficile stabilire un nesso fra effetti collaterali e sintomi. Secondo me, se comunque il disturbo è passato da una situazione di continuità ad una di episodi transitori vuol dire che il problema sta svanendo. Per non saper nè leggere nè scrivere, mi sembra sensato attribuire il problema al farmaco.

Saluti

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!