Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

22-01-2013

conoscenza di se stessi

Salve, spero possiate aiutarmi quanto meno a capire il mio problema. Ho 20 anni e ho avuto uno pseudo-rapporto sessuale solo una volta. "Pseudo" perché lui trovava difficoltà con la penetrazione e poi siamo stati interrotti dopo pochissimi minuti. Dato che in questo periodo frequento un ragazzo e naturalmente arriverà quel momento, ho avuto lo scrupolo di controllarmi (da sola). Ora, sono a conoscenza di tutte le cose riguardanti l'imene, ma credo di avere la vagina chiusa. Cioè, controllando su internet, io il prototipo di vagina lo vedo diverso, la vedo aperta. Tra l'altro, e ditemi se mi sbaglio, ci sono, in ordine:grandi labbra, piccole labbra, poi c'è una cavità che è la vagina che a sua volta contiene delle membrane che si aprono e si chiudono, e quando si aprono, quella è la cavità vaginale, la vagina vera e propria. Ecco, quelle membrane a me restano completamente chiuse. Inoltre, quando si apre, leggermente, l'apertura è pochissima. Io ho provato a masturbarmi e il dito ci entra, sì, ma sento bruciore e ovviamente nessun piacere e mi sembra come se la cavità sia strettissima, cioè il mio stesso dito ci va stretto. Ho il ciclo regolarmente, non ho mai subito traumi psichici e non so cosa devo fare. Vi ringrazio.
Risposta di:
Prof. Antonio Oliviero
Specialista in Chirurgia generale e Ginecologia e ostetricia
Risposta

solo con il dialogo aperto e privo da inibizioni con un compagno un tantino più esperto ci si può scoprire

tu hai descritto bene ma tutte le donne sono diverse con un orgasmo che può essere clitorideo o vaginale

TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!