Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-06-2013

Dipende dal raffronto con la RM precedente.

Gent.mi Dottori,una mia zia, di quasi 78 anni, in ottime condizioni generali di salute, è attualmente sotto controllo periodico dopo aver subito un'isterectomia totale un paio di anni fa.L'ultima RM addome inf. ha riscontrato assenza di masse recidive ecc..ma si è evidenziata la presenza di qualche piccolo linfonodo in inguinocrurale bilaterale.Meglio fare altri controlli ? Eventualmente, quali sono gli ulteriori esami da fare ?Grazie.Roberto
Risposta di:
Dr. Piero Gaglia
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia
Risposta

 I linfonodi inguino-crurali non sono di norma una sede di metastatizzazione di un tumore uterino, soprattutto se si fosse trattato di un carcinoma endometriale, come e' probabile data l'eta' di Sua zia.

Quello che pero' ha maggiore importanza e' il raffronto con una precedente RM. 

Se non fosse stata eseguita in precedenza una RM, in linea di massima una successiva RM fra 4-6 mesi sarebbe consigliabile. Se i linfonodi fossero superiori al centimetro un'ecografia con agobiopsia sarebbe un procedimento diagnostico efficace e poco invasivo, che puo' essere indicato anche adesso.

Cordialmente

Dott. Piero Gaglia

TAG: Oncologia | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!