26-01-2006

Escursionismo

In seguito a una recentissima visita cardiologica effettuata a scopo preventivo dal momento che sono familiarmente positiva per cardiopatia ischemica mi è stata diagnosticata una Valvulopatia mitro aortica (insufficienza moderata). La domanda è: essendo una appassionata di escursionismo anche di quota elevata quali sono i limiti che questa Diagnosi mi impone? l'E.C.G. da sforzo non ha segnalato nessun problema nemmeno di tipo pressorio (sono ipertesa in Terapia con 1/4 di Tenormin al mattino e 1 Coaprovel alla sera). Valori abituali di pressione 130/80. Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La valvulopatia mitro-aortica moderata è una patologia valvolare che merita una valutazione più approfondita essendo lei un appassionata di escursionismo anche a quota elevata. E’ bene consultarsi con il suo cardiologo per valutare anche parametri ecocardiografici più specifici come le dimensioni dell’ atrio sinistro e delle dimensioni interne del ventricolo sinistro nonché la funzione sistolica e diastolica. E’ importante valutare il sintomo dispnea se è o meno presente a quote elevate.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare