10-04-2006

Gentile dottore, sono una ragazza di 25 anni.

Gentile dottore, sono una ragazza di 25 anni. vorrei farle alcune domande. un soggetto ansioso con frequenti attacchi di tachicardia puo' fare attivita' fisica? ho eseguito una prova da sforzo con esito supermassimale, ecg, ecocuore tutto negativo. il dubbio mi e' sorto quando il mio medico curante mi ha detto di nn superare 120bm, in quanto il mio cardiologo durante la prova da sforzo mi fece arrivare a 180bm e non mi ha detto che frequenza devo raggiungere. mi scusi la confusione ma ho poco tempo per scrivere. In conclusione a chi devo ascoltare? AL CARDIOLOGO O AL MIO MED. CURANTE? GRAZIE MILLE.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’attività fisica è assolutamente consigliabile. Non penso che debba avere particolari limiti di frequenza, 120 b/min è una soglia ragionevole per una attività da svolgere regolarmente, che le consenta di essere “allenata” senza sovraffaticarsi, ma anche se lo supera non succede nulla.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare