17-01-2006

Ho 32 anni ed ho l'epatite c da 13 anni. ho fatto

Ho 32 anni ed ho l'epatite c da 13 anni. Ho fatto 3 anni d'interferone e oramai da circa 8 anni le Transaminasi sono regolari. 8 mesi fa ho fatto l'RNA qualitativo con risultato negativo. Una recente ecografia ha riscontrato l'ecostruttura parenchimale disomogenea e di tipo fibrosteatosica. La mia domanda è: dopo un RNA risultato negativo e dopo tanti anni di transaminasi nella norma, devo considerarmi sempre un paziente che deve stare attento all'Alimentazione e all'alcol o a volte posso strappare alla regola senza arrecare danni al fegato? E in ultimo, la mi aspettativa di vita (se ben curata ovviamente) è uguale rispetto a chi non ha l'epatite? GRAZIE MILLE!
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Non è semplice dare una esauriente risposta al suo quesito. Infatti non esistono studi clinici a lungo termine sui pazienti con epatite C che hanno avuto una risposta favorevole alla terapia con IFN. Dati preliminari indicano che i soggetti con risposta favorevole all’IFN non dovrebbero attendersi alcun problema futuro. Tuttavia è consigliabile proseguire dei controlli, almeno annuali, per vefrificare la persistenza della normalità dei tests epatici e dell’HCV-RNA. Anche per quel che riguarda l’aspettativa di vita, a nostra conoscenza, si possono solo esprimere opinioni, in particolare ipotizzare che nei soggetti con risposta favorevole all’IFN, sia uguale a quella dei soggetto normali.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!