29-05-2008

IDC e attività sportiva

Buon giorno. Sono un ragazzo di 23anni al quale 2 anni fa è stata diagnosticata la sindrome di brugada dopo una tachicardia ventricolare a 260btm (misurati in pronto soccorso a riposo) durante un'allenamento di judo. Siccome la sindrome di brugada si verifica di solito a riposo sono stato "oggetto di studio" (in senso buono) ma dopo vari dubbi ed incertezze ho deciso di seguire il consiglio dei medici e mettere un IDC...oggi a distanza di2anni dall'intervento faccio molto sport, non piu judo ovviamente. Vorrei sapere se questo dispositivo (il catetere in particolare) puo subire danni facendo attivita sportive quali corsa palestra e box, ovvimente non agonistiche.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il dispositivo non può subire danni da attività sportive ma solo da grossi traumi o eventuali infezioni dei cateteri.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare