Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

30-10-2006

Idoneità agonistica

il medico sportivo ha dubbi nel rilasciarmi il certificato di idoneità agonistica (calcio) per la presenza di extrasistoli. Ho eseguito i seguenti esami strmentali: ecocardio doppler: live rigrgito mitralico; holter 24 presenza di n. 1840 extrasistole monomorfe isolate che si riducono notevolmente di notte; test ergometrico su ergometro: negativo, alcune extrasistole a riposo e in fase di recupero. esami sangue e urine: tutti i valori nella norme. Domanda: i dubbi sono legittimi?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Le extrasistoli sono molto frequenti nella popolazione generale e sono favorite da molti fattori tra cui abuso di alcool, caffè, fumo, stress. In assenza di cardiopatie sottostanti non sono preoccupanti. La medicina dello sport è una branca, per certi versi, medico legale ed ha i suoi riferimenti. L’idoneità all’attività agonistica, stando al protocollo COCIS del 2003, viene concessa in assenza di familiarità per morte improvvisa, di cardiopatia documentabile e di sintomi, quando l’extrasistolia ventricolare sia monomorfa non ripetitiva non provocata dallo sforzo con una cadenza inferiore a 30 extrasistoli/ora ciè 720 extrasistoli nelle 24 ore.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!