20-04-2018

Minzione notturna e calcoli renali

Nel novembre 2016 un calcolo renale mi ha rotto la via urinaria e mi è stato consigliato di bere molto per ridurre il rischio che il fenomeno si ripeta. tuttavia il bere molto (faccio fatica ad arrivare ai 2 lt d'inverno e 2,5 lt d'estate e smetto di bere alle 18.00) mi fa dormire male la notte perché mi sveglio almeno due volte per urinare e poi faccio molta fatica a riaddormentarmi. C'è un modo per poter risolvere questo problema senza aumentare il rischio di insorgenza dei calcoli? Grazie.

Risposta di:
Dr. Giovanni BerettaDottore Premium
Specialista in Andrologia e Patologia della riproduzione umana
Risposta

Gentile lettore, un metodo molto semplice è quello di aumentare l'assunzione di liquidi soprattutto alla mattina e iniziare a ridurli prima delle 18. Senta comunque ora in diretta il suo urologo di fiducia e si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e poi eventualmente una migliore prospettiva terapeutica e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici, di comportamento. Un cordiale saluto.

TAG: Adulti | Disturbi del sonno | Disturbi dell'apparato uro-genitale | Esami | Nefrologia | Reni e vie urinarie | SLEEP - Disturbi del sonno | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!