Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

14-01-2004

Mio padre ha 58 anni é stato operatoper un

Mio padre ha 58 anni é stato operato
per un colangiocarginoma, ma purtroppo non è stato possibile effettuare la resezione in quanto era diffuso su quasi tutto il fegato e parte della Vena cava; purtroppo dopo l'intervento mio padre ha avuto uno scock epatico, è stato operato il 03/11/03 e dopo un mese dall'intervento ha problemi di ascite. Una volta alle settimana effettua la paracentesi, asportano circa 4 litri. Come Terapia fa: 2 punture lasix e una compressa di lasix da 100mg al giorno, ma i liquidi si riformano. Da una settimana sta avendo forti problemi su una gamba, non risce a camminare, quindi siamo costretti a fare un antidolorifico per permettergli di camminare. Papà ha anche la cirrosi al primo stato; è stato l'intervento a scaturire i liquidi? Altre alla Paracentesi esistono altri metodi? Papà con la paracentesi perde molte vitamine ed è molto debole. Conosce un centro specializzato dove possiamo portare papà ed avere una terapia che possa rendergli la vita normale (se cosi si può dire)? Mi hanno parlato del centro di Milano. Ce ne sono altri? Viviamo in provincia di Bari. Attendo con urgenza una vs. risposta e consiglio.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Purtroppo la condizione che presenta suo padre è estremamente grave e, non essendo stato possibile intervenire sulla primitiva patologia tumorale, non si può considerare una terapia efficace per lo meno nel rallentarne l’evoluzione. Pertanto tutto quello che si può fare è di tipo palliativo. Anche a Bari vi sono ottimi Centri in grado di seguire la patologia di suo padre, pertanto, pur non conoscendo a fondo il problema clinico, valuterei con cautela l’opportunità di trasferimenti in altre città d’Italia o all’estero. Esistono dei metodi alternativi alle paracentesi ripetute, ma sono invasivi (chirurgici) e tutti presentano spesso complicazioni che ne rendono limitata l’utilità, soprattutto in un paziente “delicato” e con complessa patologia come suo padre. Ovviamente è necessario associare infusioni di albumina alle paracentesi ed adottare un regime dietetico con poco sale da associare alla terapia che è già in corso.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!