Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

08-04-2013

necessità di diagnosi precisa

Carissimo Dottore/Dottoressa,Da alcuni mesi a questa parte mi capita spesso di subire attacchi che io reputerei di panico (la mia dottoressa non ha saputo "diagnosticare" il mio problema) e forte stato di ansia, soprattutto quando mi trovo in due situazioni: con l'assunzione, anche minima (meno di un bicchiere) di alcolici e nei casi in cui le mie affettività (soprattutto il mio fidanzato) non mi dedicano abbastanza tempo ed attenzioni. Ho 21 anni e sono sempre stata molto introversa, non ho mai avuto particolari problemi a stare a contatto con le persone, ma ultimamente non riesco a lasciarmi andare e a vivere le situazioni di vita con le altre persone, anche amiche, con serenità. Sul lavoro questa sensazione di ansia si assopisce, nonostante io lavori a stretto contatto con la clientela.Da cosa può derivare questo problema? Quali consigli mi può dare almeno per attenuare queste sensazioni?La ringrazio anticipatamente.
Risposta

Gentile utente,

   da quanto lei riferisce, questi "attacchi" paiono presentarsi sia in risposta a stimoli fisici (alcool) che emotivi.

    Purtroppo a distanza è impossibile valutare in maniera completa la sua situazione. Penso quindi che sarebbe opportuno effettuare una visita Psichiatrica al fine di giungere ad una diagnosi precisa.
Solo così lo specialista potrà essere in grado di consigliare le eventuali strategie terapeutiche e comportamentali più indicate per lei.

    Cordiali saluti

Piergiorgio Biondani.

TAG: Malattie psichiatriche | Psichiatria | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!