13-07-2012

opportunità di un approfondimento

Buon giorno dottore, le scrivo perché sono molto preoccupata e non so come comportarmi, le spiego mio papà in quest’ultimo anno è cambiato:- ha frequenti sbalzi d’umore soprattutto con mia mamma con la quale se la prende costantemente e che tratta veramente male (le assicuro senza alcun motivo);- non gli si può dire niente (anche una sciocchezza) che tutto diventa un problema enorme;- fa spesso domande “strane” che non hanno senso;- è esagerato nel manifestare le sue emozioni sia in positivo che in negativo;- è diventato paranoico nei confronti di tutti perché dice che la gente ti fa del male se non stai attento.- per ultimo ho notato che il suo sguardo è come perso nel vuoto, pensieroso, quasi disorientato.La mia preoccupazione viene alimentata anche dal fatto che suo fratello è un paziente psichiatrico riconosciuto al 100% e non vorrei che fosse una cosa genetica.Non so veramente come comportarmi anche perché parlarne con lui è diventato praticamente impossibile, non vuole andare per nessun motivo dal medico ed io mi sento impotente, cosa posso fare?La ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.
Risposta

Gentile utente,

   se la situazione si è andata evolvendo come lei descrive nella sua lettera,ritengo siano necessari alcuni approfondimenti diagnostici.Purtroppo ciò non è possibile a distanza.Le consiglierei,se non già fatto,di presentare il problema al suo medico di famiglia.Probabilmente il papà potrebbe accettare meglio un consulto con lui,che non una visita specialistica di primo acchito.Inoltre,data la molteplicità di ipotesi che si potrebbero formulare per spiegare questo improvviso cambiamento,il suo medico curante potrebbe già valutarne alcune,facilitando l'ulteriore,eventuale approccio specialistico.

   Cordiali saluti

Piergiorgio Biondani.

TAG: Malattie psichiatriche | Psichiatria | Salute mentale