02-12-2002

Pratico il sesso orale con il mio fidanzato da

Pratico il sesso orale con il mio fidanzato da ormai 4 mesi e ogni volta in seguito ad esso ho un bruciore nella zona vaginale esterna. Ho fatto due tamponi, risultati negativi; mentre il dermatologo mi ha dato una pomata cortisonica (senza che però sapesse la vera causa del bruciore...)che allevia il bruciore. Cosa posso fare? Può essere dannoso a lungo andare questo problema? Grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, se con la visita ginecologica e con i tamponi è stata esclusa un’infezione cervico-vaginale, ma il bruciore persiste, si deve pensare ad altre forme di vaginite. Esistono infatti delle dermatiti, per esempio, di natura allergica. Ha fatto bene a rivolgersi a un dermatologo. Le suggerisco di proseguire l’applicazione della crema cortisonica e di curare in modo particolare l’igiene intima (a questo proposito consulti la rubrica “le dieci regole d’oro dell’igiene intima” del sito Infasil). Inoltre indossi solo biancheria intima di cotone ed eviti abiti attillati o sintetici. Valuterà tra qualche tempo se il disturbo persiste.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!