Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-11-2017

Problemi di intestino

il problema,è della mia compagna,che seguo da 17 anni da quando è rimasta invalida in seguito ad una encefalite virale,dopo qualche anno sono emersi dei problemi di stipsi che sono stati valutati,con esami strumentali,sono emersi problemi di prolasso al rettocele anteriore,ed un abbassamento del piano perineale,mi è stato detto che ,ovviamente la vita sedentaria che oggi svolge non aiuta,e i farmaci per l'epilessia,pure.Ma oggi il problema è radicalmente cambiato,si è presentata una situazione,in cui invece ha continue scariche di dissenteria non imputabili a quello che mangia,( non è intollerante al glutine) ad es spesso anche associate forti dolori al fianco sx,sta andando cosi da un anno e anche psicologicamente non c'e la fà più.ne abbiamo parlato con il medico di base a ci ha risposto che c'era poco da fare.cosa si può fare? Grazie

Risposta di:
Dr.ssa Ida Fumagalli
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Diabetologia e malattie del metabolismo
Risposta

Certo che per dare un consiglio fondato bisogna raccogliere una anamnesi approfondita e una visita accurata. Ha fatto cure antibiotiche? Ha febbre? Ha provato dei probiotici? Le feci sono liquide? Di che colore? Contengono sangue? Muco? Potrebbe essere una falsa diarrea cioè una forma di incontinenza. Parla col suo medico. Intanto può essere utile un esame colturale anche per la ricerca della tossina del clostridium difficilis e un esame chimico fisico con la ricerca dei grassi fecali. Potrebbe esserci una intolleranza al lattosio. Bisogna fare una diagnosi differenziale tra le diverse ipotesi. Pensare alla presenza di una diverticolosi in fase flogistica... Intanto bisogna che si idrati e se carenti vanno integrati gli elettroliti. Bisogna che vi rivolgiate al medico curante.

TAG: Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!