13-02-2006

Salve dottore, sono una ragazza di 25 anni ho un

Salve dottore, sono una ragazza di 25 anni ho un problema, per la verita' e ' mia mamma ad averlo ma io sto soffrendo quanto lei. facendo delle analisi del Sangue in data 16/01/2006 ha trovato il TGO a 58, TGP a 98, ripedendole il 24/01/2006 i valori si sono alzati TGO 66, TGP 103, poi abbiamo fatto altri analisi risultato: VIRUS Epatite B. ANTIGENE: HBsAG RISULTATO negativo VALORI NORMALI negativo, ANTI-HCV (ELISA) RISULTATO positivo VALORI NORMALI negativo. cosa possiamo fare? la prego mi aiuti SALUTI.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
I problemi che lei solleva sono da collegare ad un possibile danno epatico causato dall’infezione da aprte del virus dell’epatite B. Infatti l’aumento delle aminotransferasi rappresenta un segnale, che frequentemente viene emesso dal fegato in presenza di qualche fattore che lo disturbi. La positività per HBsAg, indicativa di infezione da parte del virus epatitico B, può appunto rappresentare questo fattore di disturbo del fegato. E’ quindi necessario effettuare ulteriori approfondimenti diagnostici che permettano di verificare, da un lato, l’entità del danno epatico, dall’altro, una migliore caratterizzazione della condizione di infezione da HBV. Ad esempio eseguendo anche HBeAg/anti-HBe, HBV-DNA (quantitativa in PCR), anti-delta. Inoltre è indispensabile effettuare un esame ecografico epatico ed il monitoraggio delle alterazioni. Infine c’è la necessità di valutare l’opportunità di approfondimento mediante biopsia epatica ed effettuare screening per HBV nei conviventi (eventualmente vqacciunare coloro che non sono protetti).
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!