19-03-2008

Salve ho 41 anni e da circa 20 mi è stato

salve ho 41 anni e da circa 20 mi è stato diagnosticato un prolasso della valvola mitralica sinistra. Ho talvolta delle aritmie, ma ho effettuato tutti gli esami del caso, ecocardiogramma, ecg sotto sforzo, holter... dove non risultano condizioni patologiche particolari. Da circa un mese mi capita di avere degli attacchi di affanno, fiato corto, giramenti di testa, aspetto paonazzo, il che dura per un paio di ore in media. La frequenza è di circa 3 volte a settimana. Ho letto i sintomi dello scompenso e comincio a preoccuparmi...puo' trattarsi di questo? Non ho gonfiori a caviglie e addome quando capita pero' stranamente mi accade di aver una impellente necessita' di urinare poco dopo. Per la diagnosi l'ecocardiogramma va fatto solo in presenza dei sintomi per essere valido? grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Non mi specifica se il prolasso mitralico determini un rigurgito importante o no. Comunque i sintomi che racconta suggerirebbero un disturbo del ritmo cardiaco. Le consiglierei degli esami del sangue per il controllo degli ormoni tiroidei ed un nuovo ECG Holter. Le informazioni dell’ecocardiogramma sono comunque valide in assenza di sintomi.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare