Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-07-2012

seguire evoluzione

Sono stato colpito anch'io dalla paralisi di Bell. Ho fatto una cura a base di cortisone, che nel frattempo ho sospeso, visto che non ha sortito alcun effetto. Nel frattempo sono passate sei settimane dal'insorgere della patologia e il quadro è rimasto più o meno invariato. Faccio parte anch'io di quel 10% di persone che sono restie alla guarigione? Cosa mi consiglia?Grazie per una risposta in merito.
Risposta di:
Dr. Pietro De Domenico
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Risposta

Do a lei la stessa risposta data ad un altro utente, essendo i due casi perfettamente sovrapponibili

L'esperienza clinica riporta che la maggior parte delle persone che hanno paralisi di Bell guarisce completamente entro nove mesi. In ogni casola terapia cortisonica non va effettuata per lungo tempo (di solito non oltre 10-15 giorni dall'esordio). Se la regressione non questo non avvenisse entro il  periodo suddetto, può essere richiesto un ulteriore trattamento, come ad esempio la terapia Mime, una forma di fisioterapia in cui il fisioterapista insegnerà al paziente una serie di esercizi che rafforzino i muscoli del viso, migliorando il coordinamento e la gamma di movimento. Questo tipo di trattamento ha avuto successo in una serie di casi paralisi di Bell, anche se può non essere adatto, o efficace, per tutti. Un'altra opzione di trattamento possibile, quale ultima ratio,  è la chirurgia plastica, volta non al ripristino della funzione del nervo, ma al miglioramento dell'aspetto e della simmetria del viso. Nel suo caso è troppo presto per trarre conclusioni, ma in ogni caso si affidi già da ora ad un buon neurologo che segua l'evoluzione del suo problema e che possa nei tempi giusti avviarla verso la soluzione migliore.

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!