Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02-10-2006

Soffro da sempre di extrasistoli, sono

soffro da sempre di extrasistoli, sono bradicardica: da 50 a 65 battiti, a seconda dell'attività fisica del momento. Ma all'improvviso mi capitano improvvisi episodi di tachiaritmia. La cosa capita raramente. Ultimamente erano 13 anni che non mi capitava. Questi episodi sono comunque legati a periodi di forte stress. In passato ricorrevo continuamente ai cardiologi, la diagnosi è sempre stata di disturbo elettrico. Dopo una vita di angoscia legata a questi disturbi mi è stato prescritto 25mg di atenololo, e come x magia è tutto scomparso. Però i battiti cardiaci si abbasano troppo: 45 a riposo. Ho provato a prendere metà dose e funziona lo stesso senza eccessiva diminuzione dei battiti. La domanda è: siccome le compresse sono da 50 mg devo dividerle in 4. posso conservare x 4 giorni o devo prendere un quarto e buttare il resto? grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
No, può conservarle e prendere regolarmente. Certo che 12,5 mg di atenololo sono veramente una dose omeopatica.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!