06-03-2006

Sono un ragazzo di 28 anni, fumatore di un

Sono un ragazzo di 28 anni, fumatore di un pacchetto al giorno, da un mese 2 sigarette al giorno con l'intento di smettere, da un paio di mesi mi prende agitazione e ho quasi sempre i battiti a riposo alti. Il mio medico generale mi aveva prescritto dei betabloccanti e delle gocce di EN, in effetti stavo molto meglio. In seguito ad una visita specialistica, il cardiologo mi dice di sospendere di prendere sia le gocce sia i betabloccanti (Lobivon), e dopo aver eseguito un ECG ed un ecocardigramma, mi dice che non ho niente che non va. Il fatto è questo: se non prendo i medicinali mi ritornano gli stessi sintomi di prima: battiti a riposo intorno ai 100, Dolore al petto in zone diverse, formicolio mano sx e agitazione. Cosa fare?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Temo che la ragione obiettiva sia dalla parte del cardiologo, ma poiché qualche volta è importante, oltre ad essere sano, stare bene, non posso dare del tutto torto al Medico Curante, anche perché i farmaci prescritti non hanno effetti collaterali significativi. Al più consiglierei di cercare di ridurne la posologia lentamente nel tempo, sperando che nel frattempo una serie di coincidenze positive, mal individuabili, portino ad una non necessità di tale supporto farmacologico in mancanza di una reale patologia organica di base.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare