Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

23-02-2013

Terapia analgesica adeguata

mio marito ha avuto un mese fa'una ischemia talamica allaparte sinistra che gli ha lasciato forti dolori alla gamba e al braccio destro i calmanti tipo efferalgan ,brufen ,tachipirina non attenunano minimamente il dolore.gli hanno consigliato una cura di pastiglie di lyrica iniziando con una dose da 75 mg. aumentando gradatamente.siamo molto preoccupati lei può darci qualche consiglio?(io ho 76 anni) Laringrazio molto per il consiglio che vorra darmi
Risposta di:
Dr. Pietro De Domenico
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Risposta

Nei casi di persistente sindrome talamica dolorosa post-stroke (come nel caso di suo marito) è indicata la terapia antidolorifica con farmaci antiepilettici (gabapentin, carbamazepina o pregabalin  ), o con triciclici (amitriptilina), a dosaggio personalizzato. Pertanto, il consiglio terapeutico (Lyrica = pregabalin) dato a suo marito in atto sembra indicato. Continui ad affidarsi allo specialista che lo segue che potrà così regolare il dosaggio, o, se il caso lo richiede, passare ad altra terapia, tenendo sempre presente che i comuni analgesici (come quelli già assunti in precedenza da suo marito) di solito sono inefficaci.

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!