Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-05-2002

Terapia chirurgica

Salve, in questi giorni mi è stata diagnosticata un'ernia inguinale, sono andato ad una visita specialistica e mi ha detto che la cosa andava trattata chirurgicamente con l'inserimento di rete in Prolene. Da parte mia nessun problema ad affrontare l'intervento se non fosse che durante la visita ho fatto presente che sono affetto da Epatite C e che nella prossima primavera è mia intenzione sottopormi ad una terapia con Interferone pegilato associato alla ribavirina. (Ho già tentato alcuni anni addietro con il semplice interferone ma con scarsi risultati).
La specialista sentito ciò, mi ha chiesto di informarmi se tali medicinali avrebbero potuto generare dei processi di Rigetto nei confronti della rete in prolene. Ho girato la domanda al Prof. che mi propone il trattamento con interferone descritto ma non ha saputo darmi una risposta utile e definitiva.... Non gli era mai stata posta questa domanda...Pensate possa essere un problema o è un'eccesso di precauzione da parte del medico chirurgo? Spero di essere stato chiaro ....Vi saluto cordialmente
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Non sono stati mai segnalati, almeno per quel che sappiamo, di rigetto
collegabili all'interferone. Qualche informazione in più il chirurgo la
potrebbe chiedere alla casa produttrice dei tipo di protesi che lui utilizza.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!