04-12-2002

Test all'assetamento

Mi è stato diagnosticato un Carcinoma squamoso al Polmone destro al IV stadio (T3N2M1) e linfangito e sto facendo il primo ciclo di chemioterapia. Attualmente i sintomi più forti sono la sete e la fame, preesistenti al ricovero. L'endocrinologo del Forlanini di Roma ha richiesto il test dell'assetamento in day hospital per lunedì prossimo, probabilmente per capire se ho il Diabete, anche se i valori del glucosio risultano solo leggermente alti e il test del dito esprimeva un valore di 71. Potete spiegarmi come sarà effettuato il test e darmi qualsiasi informazione sul problema? Ho sempre sete e fame. Grazie Maurizia
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Alcune neoplasie si associano ad alterazioni metaboliche indicate con la dizione generica di "sindromi paraneoplastiche". Il test all'assetamento è utile per valutare l'eventuale presenza di un diabete "insipido" (diverso dal diabete mellito), associato alla iperproduzione di ormone natriuretico. In genere le sindromi paraneoplastiche regrediscono con la effettuazione della terapia specifica delle neoplasie che ne sono responsabili.
TAG: Endocrinologia e malattie del ricambio | Ghiandole e ormoni
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!