09-11-2012

tiroidectomia

DomandaSalve, sono una ragazza di 30 anni, mi è stato diagnosticato un nodulo di 3x2,5 cm sul lobo dx e un grappolo di 3 noduli di circa 1 cm ciascuno su quello sx; premetto che non ho alcun disturbo, che la tiroide è normofunzionante e dagli esami risultano benigni; l'endocrinologo mi ha fissato la tiroidectomia totale dicendomi che data la dimensione del nodulo piu grande e l'andamento di crescita che ha trovandosi tra trachea e carotide può portare compressione, quindi anzichè aspettare di avere disturbi meglio toglierla subito; cosa ne pensa a riguardo? non è possibile invece monitorarla e intervenire solo alla comparsa di qualche disturbo? Grazie in anticipo saluti
Risposta di:
Dr. Andrea Del Buono
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio
Risposta

Gentile Signora, l'assenza di sintomatologia evidente potrebbe ritardare il trattamento chirurgico ed eventualmente si potrebbe ricorrere a terapia soppressiva con tiroxina e valutare a sei mesi.

Cordiali saluti

TAG: Endocrinologia e malattie del ricambio | Ghiandole e ormoni