24-04-2007

trattamento dell'Ipertensione giovanile

buongiorno,
circa 2 mesi fa ho scoperto in via del tutto occasionale di avere la pressione alta.
considerato che mio padre ne soffriva ed è deceduto a causa di un aneurisma ascendente aortico all'età di 64 anni, ho iniziato dei controlli.
sono andato dal cardiologo che dopo avermi vistitato, ha riferito esame obiettivo nella norma ECG nella norma.
esami ematochimici sono risultati tutti normali ad eccezione del colesterolo e dei trigliceridi un pochino sopra la norma.
fatto questo mi da un altro appuntamento dopo un mese...vado e trovo un altro medico, il quale, mi visita e riscontrando ancora la pressione alta mi prescrive procaptan 4 mg 1/gg. ed ulteriori esami.
fondo oculare: risultato turgore venoso,assottigliamento del calibro arterioso.
ecocolordoppler arterie renali :risultato negativo.
esami urine :acido vanilmandelico,cortisolo e cotecolamine : che ancora devo eseguire perchè nessuno mi aveva detto che occorreva una preparazione e recandomi in laboratorio hanno preferito annullare.
caro dottore,
vi sto scrivendo per chiedervi un consiglio e per sapere se le indagini che sto facendo sono esatte,considerato che fino ad adesso nessuno mi ha prescritto un holter o un ecocuore che ritenevo prassi...
ogni medico che mi visita mi consiglia esami diversi.
e con le attese che ci sono a roma è già più di un mese che aspetto di essere visitato nuovamente.
la pressione nel frattempo la misuro tutti i giorni e a parte qualche eccezione si attesta su 85/140.
per fare questi esami delle urine devo sospendere il PROCAPTAN ???

se ha qualche consiglio in merito la ringrazio in anticipo per la considerazione.
saluti
marco

Maria Grazia Richichi
Risposta di:
Maria Grazia Richichi
Specialista in Geriatria e Medicina interna
Risposta
Gentile signore sicuramente dalle Sue parole si evince una non ottimale organizzazione assistenziale, per assicurare una continuità diagnostico-terapeutica il suo Medico di Medicina Generale e lo Specialista al quale è stata indirizzata dovrebbero colloquiare, inoltre sarebbe necessario che sempre lo stesso specialista si prenda carico del problema clinico fino alla risoluzione dello stesso. Il rilievo da Lei riferito del genitore affetto da Ipertensione Arteriosa e la normalizzazione dei valori pressori con il trattamento instaurato fanno propendere per una diagnosi di ipertensione essenziale.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!