Dr. Andrea MilitelloDottore Premium

Specialista in Andrologia e Urologia

Medico Specialista Privato
Roma (RM) | Vedi mappa
360 Risposte | 64 Articoli |
follower
Indietro
16 OTT 2018

Carcinoma prostatico resistente alla castrazione: quali sono le nuove frontiere?

Carcinoma prostatico resistente alla castrazione: quali sono le nuove frontiere?

Ci sono stati una serie di recenti sviluppi nel trattamento del carcinoma prostatico resistente alla castrazione che cercano di sfruttare l'asse ormonale. Tuttavia, il carcinoma prostatico resistente alla castrazione rimane una grande sfida dal momento che questo è il fenotipo letale e incurabile che provoca decine di migliaia di morti ogni anno.

C'è stato un interesse emergente nell'uso dell'immunoterapia antitumorale nel carcinoma della prostata, specialmente dopo lo sviluppo di sipuleucel-T. Diversi altri vaccini terapeutici per il cancro alla prostata, compresi vaccini autologhi e allogenici, nonché vaccini virali basati sul vettore, hanno dimostrato risultati promettenti nelle prime prove.
Gli inibitori del checkpoint, che hanno mostrato alcuni risultati interessanti in altri tumori, sono ora in fase di studio in ambito avanzato di cancro alla prostata.

Gli studi stanno esaminando gli effetti terapeutici sia per gli inibitori CTLA-4 che per gli inibitori della PD-1 / PD-L1. Sembra che le definizioni e le misure di risposta utilizzate nelle terapie citotossiche potrebbero non essere valide nel determinare la risposta all'immunoterapia. Rapporti precoci suggeriscono che possono essere necessarie terapie combinate, concomitanti o sequenziali, per ottenere la risposta desiderata contro il carcinoma prostatico avanzato.

Leggi anche:
L'incontinenza urinaria è la perdita involontaria di urina, una condizione molto frequente che riguarda soprattutto l'universo femminile.
Ultimi post
Gli integratori di zinco e acido folico non migliorano la fertilità negli uomini
Gli integratori di zinco e acido folico non migliorano la fertilità negli uomini
10 Febbraio, 2020
Moderne strategie nel trattamento della malattia di Peyronie: le protesi peniene
Moderne strategie nel trattamento della malattia di Peyronie: le protesi peniene
20 Gennaio, 2020
Con la dieta povera di grassi si rischia il calo di testosterone
Con la dieta povera di grassi si rischia il calo di testosterone
13 Gennaio, 2020
Effetto terapeutico del licopene sulla prostatite cronica e dolore pelvico cronico
Effetto terapeutico del licopene sulla prostatite cronica e dolore pelvico cronico
07 Gennaio, 2020
Assenza congenita dei vasi deferenti e azoospermia ostruttiva
Assenza congenita dei vasi deferenti e azoospermia ostruttiva
20 Dicembre, 2019
Chi sono
Andrologo Urologo Scuola Italiana di Ecografia Master di II° livello in Andrologia Protesica e Fisiopatologia della Riproduzione Umana Master in Fisiopatologia della Riproduzione Umana Libero docente presso l'Universita' UNIFEDER nel Dipartimento di Scienze Urologiche, Biomediche e Traslazionali