Dr. Andrea Militello

Specialista in Andrologia e Urologia

Medico Specialista Privato
Roma (RM) | Vedi mappa
360 Risposte | 70 Articoli |
follower
Indietro
19 MAR 2020

Disfunzione erettile indotta da radiazioni: il sildenafil può proteggere

Disfunzione erettile indotta da radiazioni: il sildenafil può proteggere

L'eziologia della disfunzione erettile indotta da radiazioni (DE) è complessa e multifattoriale e sembra essere principalmente aterogena. Lo scopo di questo studio era di focalizzarsi sugli aspetti vascolari della DE indotta dalle radiazioni e chiarire se gli effetti protettivi del sildenafil suggeriti da alcuni autori fossero mediati dall'attenuazione dello stress ossidativo e dell'apoptosi nelle cellule endoteliali.

Hanno usato cellule endoteliali aortiche bovine (BAEC), con o senza pretrattamento di sildenafil per testare la disfunzione endoteliale in risposta alle radiazioni del fascio esterno e hanno studiato la generazione di specie reattive dell'ossigeno (ROS). Gli autori hanno misurato il perossido di idrogeno extracellulare e intracellulare (H2O2).

È stato anche misurato il superossido ROS. Sia H2O2 che superossido sono noti per ridurre la biodisponibilità dell'ossido nitrico, che è il mediatore chimico più significativo dell'erezione del pene. La generazione di perossinitrito cellulare è stata misurata usando un test di chemiluminescenza con la sonda PNCL. Successivamente, hanno misurato l'attivazione dell'enzima sfingomielinasi acida (ASMase) ed è stata valutata la generazione del proapoptotico C16-ceramide.

L'apoptosi delle cellule endoteliali è stata misurata come una lettura della disfunzione di queste cellule. Gli autori hanno dimostrato che la singola radioterapia ad alta dose ha indotto l'attivazione di NADPH ossidasi (NOX) e la generazione di ROS attraverso la via proapoptotica ASMase / ceramide.

Inoltre, hanno dimostrato che il sildenafil ha ridotto significativamente il superossido indotto da radiazioni e di conseguenza si è verificata una riduzione della generazione di perossinitrito in queste cellule.

Gli autori hanno concluso che il sildenafil ha protetto le cellule endoteliali dall'apoptosi indotta dalla radioterapia e ha proposto di seguire questi studi in un modello animale di DE.

 

Fonte:

Ultimi post
Un'arma alternativa contro l’infertilità maschile: la medicina cinese
Un'arma alternativa contro l’infertilità maschile: la medicina cinese
16 Marzo, 2020
Testosterone basso? Ecco la soluzione con il trapianto di cellule di Leydig
Testosterone basso? Ecco la soluzione con il trapianto di cellule di Leydig
13 Marzo, 2020
Inversione della vasectomia: si può con la microchirurgia
Inversione della vasectomia: si può con la microchirurgia
09 Marzo, 2020
Dermatite atopica del pene: trovate alcune cause genetiche
Dermatite atopica del pene: trovate alcune cause genetiche
02 Marzo, 2020
Metformina per migliorare la funzione degli spermatozoi
Metformina per migliorare la funzione degli spermatozoi
24 Febbraio, 2020
Chi sono
Andrologo Urologo Scuola Italiana di Ecografia Master di II° livello in Andrologia Protesica e Fisiopatologia della Riproduzione Umana Master in Fisiopatologia della Riproduzione Umana Libero docente presso l'Universita' UNIFEDER nel Dipartimento di Scienze Urologiche, Biomediche e Traslazionali