Dr. Andrea Militello

Specialista in Andrologia e Urologia

Medico Specialista Privato
Roma (RM) | Vedi mappa
360 Risposte | 80 Articoli |
follower
Indietro
23 APR 2019

Il ruolo della terapia anticolinergica nel trattamento della prostatite cronica

Il ruolo della terapia anticolinergica nel trattamento della prostatite cronica

Riporto un interessante lavoro scientifico riguardante l'argomento.

La prostatite cronica/sindrome da dolore pelvico cronico (CP/CPPS) è un problema comune e compromette gravemente la qualità della vita (QoL). Questo studio ha mirato a studiare gli effetti delle diverse opzioni di trattamento sui sintomi minzionali e sulla QoL in pazienti con fenotipo urinario secondo il sistema UPOINT.

Materiali e metodi

Novantasei pazienti con NIH categoria II, III CP/CPPS sono stati inclusi nello studio prospetticamente. Dopo la diagnosi, sono stati compilati dai pazienti i questionari comprendenti NIH Chronic prostatitis Symptom Index (NIH-CPSI), International Prostate Symptom Score (IPSS), Overactive Bladder Screening Questionnaire (OAB-V8) e Beck depression inventory. I pazienti con fenotipo urinario sono stati trattati con alfa-bloccanti, antimuscarinici o entrambe le modalità di terapia (combinate) considerando le raccomandazioni terapeutiche specifiche di UPOINT. I questionari applicati alla prima visita sono stati riapplicati dopo un mese e il successo del trattamento è stato valutato.

Risultati

73 pazienti sono stati inclusi nel gruppo "Fenotipo urinario" (76%) e 23 sono stati inclusi nel gruppo "altri fenotipi" (24%) dei pazienti secondo la classificazione UPOINT. Significativi miglioramenti dei sintomi sono stati osservati con tutte le modalità di trattamento quando i punteggi NIH-CPSI, IPSS e OAB-V8 sono stati confrontati prima e dopo il trattamento nel gruppo "Fenotipo urinario". Differenze significative nella percentuale di variazione dei valori sono state ottenute nel gruppo anticolinergico per il sottodominio del dolore dei punteggi NIH-CPSI e IPSS.

Conclusione

La classificazione con UPOINT è utile per decidere la modalità di trattamento nei pazienti con CP/CPSS. Abbiamo dimostrato che la terapia anticolinergica potrebbe essere un'opzione efficace. Oltre al recupero sintomatico, sono necessari ulteriori studi sull'effettività del sistema colinergico nel tessuto prostatico.

 

Per approfondire:

Ultimi post
Biomarcatori prognostici per i tumori del testicolo a cellule germinali
Biomarcatori prognostici per i tumori del testicolo a cellule germinali
15 Giugno, 2020
Obesità e arsenico, i due nemici della fertilità maschile
Obesità e arsenico, i due nemici della fertilità maschile
11 Giugno, 2020
DHEA, l’ormone motivatore utile per rallentare l'invecchiamento
DHEA, l’ormone motivatore utile per rallentare l'invecchiamento
03 Giugno, 2020
I meccanismi che collegano l'obesità al carcinoma della prostata
I meccanismi che collegano l'obesità al carcinoma della prostata
04 Maggio, 2020
Quando e perché utilizzare la terapia sostitutiva con testosterone?
Quando e perché utilizzare la terapia sostitutiva con testosterone?
30 Aprile, 2020
Chi sono
Andrologo Urologo Scuola Italiana di Ecografia Master di II° livello in Andrologia Protesica e Fisiopatologia della Riproduzione Umana Master in Fisiopatologia della Riproduzione Umana Libero docente presso l'Universita' UNIFEDER nel Dipartimento di Scienze Urologiche, Biomediche e Traslazionali