Dr. Andrea MilitelloDottore Premium

Specialista in Andrologia e Urologia

Medico Specialista Privato
Roma (RM) | Vedi mappa
360 Risposte | 64 Articoli |
follower
Indietro
27 NOV 2018

Il vacuum device per recuperare l’erezione e la fibrosi dei corpi cavernosi

Il vacuum device per recuperare l’erezione e la fibrosi dei corpi cavernosi

Il rischio di disfunzione erettile postoperatoria (DE) dopo prostatectomia radicale (RP) è riportato tra il 14% e l'89%. Con un aumento nel rilevamento del cancro alla prostata negli uomini più giovani, vi è una maggiore enfasi sulla gestione appropriata dell'ED dopo RP.

Sono disponibili diverse opzioni per gestire l'ED dopo RP, inclusi inibitori della fosfodiesterasi-5, iniezioni intracorporee, alprostadil intrauretrale e dispositivi vacuum device. I programmi di riabilitazione del pene sono sempre più utilizzati per facilitare il ritorno delle erezioni postoperatorie naturali; il vacuum device è una terapia ideale poiché aumenta il flusso sanguigno e l'ossigenazione dei corpi cavernosi e per invertire i cambiamenti che provocano ED dopo RP.

Vacuum device, come funziona?

Il VED è costituito da un cilindro di plastica trasparente chiuso e da una pompa del vuoto e può essere azionato a mano o a batteria. Gli anelli di costrizione possono essere usati con il dispositivo per mantenere l'erezione per la penetrazione. Un'adeguata erezione può essere raggiunta con un VED in 30 secondi a 7 minuti, ma ciò richiede abilità manuale da parte del paziente o del suo partner.

Il vacuum device utilizza una pressione negativa per aumentare il flusso di sangue al pene attraverso la distensione dei sinusoidi corporei. Questa pressione negativa induce l'afflusso arterioso verso gli spazi sinusoidali, il che favorisce l'ossigenazione dei corpi cavernosi. Tuttavia, l'anello di restringimento impedisce il deflusso venoso, che riduce la percentuale di sangue ossigenato e si traduce in ischemia dopo 30 minuti.

Pertanto, il vacuum device utilizzato senza l'anello di restrizione è una terapia primaria per l'uso nella riabilitazione del pene in quanto è in grado di stimolare l'ossigenazione dei corpi cavernosi senza la necessità di una innnervazione integra; questo aumento del flusso di sangue ossigenato può essere in grado di ridurre o addirittura invertire alcuni dei cambiamenti fibrotici che si verificano dopo RP.

Queste caratteristiche rendono il vacuum device indicato anche nel trattamento della disfunzione erettile su base vascolare.

Leggi anche:
Chiamata anche impotenza, la disfunzione erettile è un disturbo molto diffuso. Diverse sono le cause che ne determinano la comparsa.
Ultimi post
Gli integratori di zinco e acido folico non migliorano la fertilità negli uomini
Gli integratori di zinco e acido folico non migliorano la fertilità negli uomini
10 Febbraio, 2020
Moderne strategie nel trattamento della malattia di Peyronie: le protesi peniene
Moderne strategie nel trattamento della malattia di Peyronie: le protesi peniene
20 Gennaio, 2020
Con la dieta povera di grassi si rischia il calo di testosterone
Con la dieta povera di grassi si rischia il calo di testosterone
13 Gennaio, 2020
Effetto terapeutico del licopene sulla prostatite cronica e dolore pelvico cronico
Effetto terapeutico del licopene sulla prostatite cronica e dolore pelvico cronico
07 Gennaio, 2020
Assenza congenita dei vasi deferenti e azoospermia ostruttiva
Assenza congenita dei vasi deferenti e azoospermia ostruttiva
20 Dicembre, 2019
Chi sono
Andrologo Urologo Scuola Italiana di Ecografia Master di II° livello in Andrologia Protesica e Fisiopatologia della Riproduzione Umana Master in Fisiopatologia della Riproduzione Umana Libero docente presso l'Universita' UNIFEDER nel Dipartimento di Scienze Urologiche, Biomediche e Traslazionali