Dr. Andrea MilitelloDottore Premium

Specialista in Andrologia

Medico Specialista Privato
Roma (RM) | Vedi mappa
360 Risposte | 47 Articoli |
follower
Indietro
14 GEN 2019

Terapia focale del carcinoma prostatico

Terapia focale del carcinoma prostatico

Riporto un interessante studio dei colleghi inglesi.

Lo scopo di questo studio era di riassumere le ultime prove, nonché la logica, alla base dell'utilizzo della terapia focale per il trattamento del cancro alla prostata. Con i pazienti che stanno diventando più istruiti, la conoscenza delle prove disponibili è fondamentale quando si parla di trattamento.

Recenti scoperte

Nei lavori più vecchi, la storia naturale del cancro alla prostata è stata descritta come multifocale, guidata da una lesione indice. Questo rappresenta l'argomento chiave per la maggior parte degli esperti, perché la terapia focale è fattibile nel cancro alla prostata. La maggior parte delle modalità ha risultati simili. Per l'ultrasuono focalizzato ad alta intensità (HIFU), un'analisi dei dati aggregata con un follow-up mediano di 2,2 anni ha mostrato un tasso di biopsia negativa del 77% con una percentuale di terapia di salvataggio del 92%.

Un'analisi a coppie abbinate che confrontava l'elettroporazione irreversibile con la prostatectomia radicale assistita da robot mostrava un profilo di effetto collaterale migliore per la terapia focale in gruppi equamente accoppiati, ma con una sopravvivenza libera da malattia peggiore. È interessante notare che i migliori risultati relativi alla continenza e alla funzione erettile non si sono tradotti in migliori risultati riferiti dal paziente.

Riepilogo

Le modalità di terapia focale sono generalmente ben tollerate e mostrano buoni risultati in termini di continenza e potenza. Il follow-up a lungo termine non è disponibile e i criteri di inclusione per le prove non sono ancora uniformi. Sono in fase di sviluppo nuove tecnologie, come la terapia fotodinamica, e miglioramenti a tecniche più vecchie, come HIFU.

Per chi volesse approfondire ecco la fonte:

Leggi anche:
I risultati sinora ottenuti sono entusiasmanti. Secondo la Società Italiana di Andrologia, il 70% dei pazienti guarisce dopo il trattamento con le onde d’urto.
Ultimi post
Possibili cause genetiche nella prostatite cronica non batterica
Possibili cause genetiche nella prostatite cronica non batterica
27 Giugno, 2019
Trattamento della ipertrofia prostatica con il vapore acqueo: il sistema Rezum
Trattamento della ipertrofia prostatica con il vapore acqueo: il sistema Rezum
21 Giugno, 2019
Nuove varianti di DPY19L2 nei pazienti globoazoospermici
Nuove varianti di DPY19L2 nei pazienti globoazoospermici
14 Giugno, 2019
Resistenza alla terapia ormonale del tumore della prostata
Resistenza alla terapia ormonale del tumore della prostata
20 Maggio, 2019
La progressione del tumore prostatico: il segreto nelle cellule staminali tumorali
La progressione del tumore prostatico: il segreto nelle cellule staminali tumorali
13 Maggio, 2019
Chi sono

Andrologo Urologo Scuola Italiana di Ecografia Master di II° livello in Andrologia Protesica e Fisiopatologia della Riproduzione Umana Master in Fisiopatologia della Riproduzione Umana Comitato Scientifico presso l'Universita' UNIFEDER nel Dipartimento di Scienze Urologiche, Biomediche e Traslazionali