Dr.ssa Elisa Marcheselli

Specialista in Psicologia

Psicologo
Arezzo (AR) | Vedi mappa
2 Risposte | 64 Articoli |
follower
Indietro
26 NOV 2020

A cosa serve l'orientamento psicologico?

A cosa serve l'orientamento psicologico?

Prendere decisioni non è semplice, in quanto pone l’individuo nella condizione di poter coinciliare le proprie necessità con i propri desideri e possibilità. Questo processo a volte può essere particolarmente stressante.

In psicologia esiste un processo definito “orientamento” che può aiutare la persona ad attuare la decisione. L’orientamento è utile ad affrontare qualsiasi cambiamento, che sia dopo le scuole medie e superiori o nella scelta del lavoro.

L'orientamento riguarda, quindi, sia i ragazzi che devono scegliere o vogliono cambiare scuola sia le persone adulte che si trovano a dover cambiare lavoro o adattarsi a situazioni nuove.

Lo Psicologo dell'orientamento non fornisce consigli ma mette la persona nelle condizioni di poter trovare dentro di sé la scelta più appropriata. È un percorso volto a far comprendere le competenze e le capacità personali necessarie per raggiungere gli obiettivi, analizzando: valori, credenze, stereotipi, pregiudizi, opportunità reali del mondo del mercato.

Nello specifico il soggetto viene guidato a:

  • assumere una consapevolezza maggiore di se stesso;
  • definire i reali obiettivi;
  • analizzare le opportunità professionali;
  • assumere responsabilità delle proprie scelte.

In questo processo la persona acquisisce chiarezza e sicurezza sulle proprie decisioni.

Nell’ambito del processo di orientamento con pre-adolescenti e adolescenti, il processo viene attuato coinvolgendo la famiglia, come primaria risorsa motivazionale e come punto di partenza realistico, per poter sviluppare il percorso del minore. Il ragazzo/a non deve essere lasciato solo a se stesso, ma va guidato e orientato con la massima attenzione.

La consapevolezza di quello che siamo e vogliamo fare, unita alla conoscenza delle reali possibilità del contesto sociale, economico, lavorativo in cui viviamo, aiuta a compiere scelte efficaci per realizzare i progetti di vita.

Ultimi post
La
La "Peer Education" nel mondo dello sport
01 Dicembre, 2020
Ti senti più Fomo o Jomo?
Ti senti più Fomo o Jomo?
24 Novembre, 2020
L'esclusione digitale è un problema psico-sociale
L'esclusione digitale è un problema psico-sociale
20 Novembre, 2020
Il secondo momento del Digital Divide
Il secondo momento del Digital Divide
10 Novembre, 2020
L'arte di saper portare a sé: la seduzione
L'arte di saper portare a sé: la seduzione
03 Novembre, 2020
Chi sono
Sono la Dott. ssa Elisa Marcheselli, mi occupo di salute mentale e benessere psico-fisico. Tratto disturbi clinici come depressione, ansia, attacchi di panico, disturbi alimentari e di personalità. Aiuto le persone a risolvere disagi emotivi e relazionali in ambito personale e professionale. Studio i comportamenti connessi alla dipendenza da internet e i comportamenti antisociali che nascono dall'uso improprio delle tecnologie (cybercrime, cyberbullismo, sexting, pedofilia on line, hatespeech). Lavoro all'interno dei sistemi organizzativi per favorire un clima positivo e produttivo e per potenziare la performance. Studio ed utilizzo la Tecnologia Positiva, per aumentare il benessere individuale e organizzativo. Promuovo l'uso positivo e consapevole delle nuove tecnologie.