Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Dr. Francesco Arabia

Dr. Francesco Arabia

Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina dello sport

Medico Ospedaliero
Specialista in
Malattie dell'apparato cardiovascolare, Medicina dello sport
Curriculum
CURRICULUM VITAE 1. INFORMAZIONI PERSONALI  Nato a Catanzaro il 30.4.1958  Residente a Catanzaro in Via San Brunone di Colonia 13;  Recapiti telefonici 0961747436 – 3288103804  E-mail: francesco@studioarabia.it  Pagina web: www.studioarabia.it 2. ISTRUZIONE E FORMAZIONE  Maturità scientifica conseguita a Catanzaro nell'anno scolastico 1975/76 con voti 58/60;  Studente Universitario presso l'Università di Napoli II Facoltà di Medicina e Chirurgia dall'anno accademico 1976/77;  Allievo interno dal 4/2/80 al 1°/11/1982 presso l'Istituto di Patologia Medica e Metodologia Clinica (Unità Coronarica) diretto dal Prof.Mario Condorelli, dove si è dedicato attivamente nell'assistenza e nello studio della cardiopatia ischemica ed in particolare delle aritmie ipercinetiche nel post infarto lavorando nell'infarto pro¬vocato artificialmente nel cane e nel cuore di ratto in vitro secondo Langherdoff.  Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università di Napoli II Fa¬coltà di Medicina e Chirurgia il 22/3/1983 con voti 110/110;  Tesi sperimentale discussa: " Ruolo dei potenziali tardivi nella genesi delle tachi¬cardie ventricolari"col relatore Prof.Domenico Bonaduce e correlatore Prof. Mario Condorelli;  Abilitato all'esercizio della professione di Medico Chirurgo presso l'Università di Napoli nella I sessione '83  Iscritto all'Ordine dei Medici di Catanzaro dal 23/6/83;  Medico volontario presso l'Unità di terapia intensiva coronarica della Clinica Medica I dell' Università di Napoli dal 22.3.83 al 16.6.84 e seguito;  Assistente volontario e collaboratore alla ricerca scientifica,coautore di diverse pubblicazioni, presso l'Istituto di Clinica Medica I dell'Università di Napoli; qui ha curato il fallow up degli infartuati dedicandosi allo studio ed esecuzione dell'ecocardiografia, dell'elettrocardiografia dinamica tipo Holter, all'ergometria allo studio cruento delle sezioni destre del cuore. Inoltre con particolare interesse si è dedicato allo studio e alla cura delle aritmie cardiache, approntando metodiche e protocolli di studio con l'ausilio di stimolatori artificiali e registrazioni endocavitarie.  Specializzato in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare con voti 70 e lode su 70 il 21/7/86 presso la II Facoltà di Napoli: Tesi discussa: Valutazione prognostica dei pazienti sopravvissuti ad infarto acuto del miocardio: analisi uni e multivariata;  Diplomato in Medicina Preventiva e dei Lavoratori e Psicotecnica con 27/30 nell'anno accademico 83/84;  Diplomato in Medico di Fabbrica con la votazione di 30/30 nell'anno accademico 83/84; Medico associato in Sersale dall'8/7/83 al 24/9/87 e medico convenzionato dal 25/9/87 al 15.08.1993;  Specializzato in Medicina dello Sport il 2/7/90 con voti 70 e lode su 70 presso la II facoltà di Napoli Tesi discussa: L'attività fisica e l'HDL - colesterolo nella pre¬venzione della cardiopatia ischemica con relatore Prof. L.Di Stasio;  1985 – Corso medicina d’urgenza – Ordine medici Catanzaro-  1986 - Corso medicina d’urgenza avanzato – Ordine medici Catanzaro  1987 - Corso medicina d’urgenza – Ordine medici Catanzaro  1988 - Corso medicina d’urgenza – Ordine medici Catanzaro  1989 - Corso di prevenzione cardiovascolare - Ordine medici Catanzaro  1980 Corso aggiornamento ipertensione arteriosa.- Salsomaggiore  1990 - Corso di prevenzione cardiovascolare - Ordine medici Catanzaro  1990 – Corso di formazione per l’attuazione della trombo lisi sistemica domiciliare nell’infarto acuto del miocardio – Università di Messina  1993 – Master di riabilitazione isocinetica – Copanello  1994 – Corso di ecocardiografia – Cosenza  1996 – Corso su Lineee guida degli standard e VRQ dei laboratori di ecocardiografia, emodinamica. Elettrofisiologia, ed elettrostimolazione – Reggio calabria  1998 – Corso teorico – pratico di ablazione trans catetere con il dott. Carlo Pappone – San Raffaele- Milano-  1989 – Stage di formazione dirigenziale presso l’ AOPC di catanzaro  2001 – Primo corso base di informatica medica – Milano  2001 – Corso base di elettrofisiologia ed elettrostimolazione – Università studi Bari.-  2002 Corso di Management medico ordine Medici catanzaro  2002 – Corso di formazione – percorsi diagnostico terapeutici in cardiologia AIAC  2003 – Corso base di elettrostimolazione - Cosenza  2003 – Corso teorico pratico di tecniche di angioplastica percutanea virtuale coronarica, carotidea, renale.  2004 - teorico pratico di tecniche di rivascolarizzazione mediante chirurgia virtuale - simulazione chirurgica virtuale di angioplastica.  2004 – Corso su fibrillazione atriale.  2005 - Corso teorico pratico di tecniche di angioplastica percutanea virtuale coronarica, carotidea, renale. Corso advanced  2006 – Corso di alfabetizzazione informatica AOPC  2008 – Corso di aggiornamento sul D.LGS 196/2003 – privacy AOPC  2008 – Corso di formazione quale comunicazione tra il medico e il paziente AOPC CZ;  2008 Corso di formazione in BLS-D AOPC CZ  2008 Corso di formazione in ALS AMCO- AHA AOPC CZ  2009 Corso avanzato di management Ordine medici Catanzaro  2010 Corso di Clinical Competence : La gestione del paziente con cardiopatia ischemica cronica” ANMCO  Buona conoscenza sia scritta che parlata 3. ESPERIENZA PROFESSIONALE  Medico volontario presso l'Unità di terapia intensiva coronarica della Clinica Medica I dell' Università di Napoli dal 22.3.83 al 16.6.84 e seguito  S.Ten.Med: di complemento con gli incarichi di assistente in Reparto Cura con annesso il gabinetto di cardiologia e membro CMO dall'1/1/85 all'8/1/86 presso l'Ospedale Militare di Catanzaro;  Assistente medico volontario presso il reparto di Cardiologia del Presidio Ospe¬daliero "Ciaccio" di Catanzaro dal 9/1/86 al 31/12/87, dove ha attivato la regolare esecuzione dell'ergometria e della scintigrafia miocardica; ha introdotto, con la guida del dott.Adornato l'esecuzione del Pacing esofageo come metodica stru¬mentale incruenta e come mezzo terapeutico nelle aritmie ipercinetiche  Assistente medico di ruolo presso l'ussl n.19 di Chiaravalle C. dal 1°/1/88;  Re¬sponsabile del servizio di cardiologia sportiva nell'Unità Operativa di Medicina dello Sport dal 3.6.88 al 17.1.90;  Assistente medico di ruolo in medicina interna presso la divisione di medicina di Chiaravalle dal 17.1.90 al 31.9.94 dove si è dedicato, continuando sulla stessa strada, allo studio delle cardiopatie in genere ed introducendo per la prima volta in tutta l'ussl il trattamento trombolitico precoce dell'IMA e l'esecuzione dell'ecocar¬diografia; la Divisione di Medicina dotata, allora, di 40 posti letto, aveva in carico tutta la gestione autonoma delle branche specialistiche della medicina interna, compresa la branca di cardiologia in regime di ricovero; pur partecipando attivamente e proficuamente a tutte le attività della Divisione, estendendo la propria esperienza e le proprie conoscenze a tutta la medicina interna, ha curato, prevalentemente, la branca specialistica di cardiologia, occupandosi come specialista della diagnosi e cura dei malati cardiovascolari;ha praticato tutta la diagnostica di cardiologia non invasiva (Holter, Ecocardiografia, Ecg da sforzo, Doppler vascolare)  Dirigente 1° livello presso la Divisione di Cardiologia Presidio Ospedaliero Ciaccio sin dal 1° Ottobre 1994; la suddetta Divisione era dotata di n. 20 posti letto e praticava attività di diagnosi e cura delle malattie cardiologiche per i propri ricoverati e attività di consulenza cardiologica per altre Divisioni o Reparti dello stesso Ospedale e di altri ospedali; la Divisione era dotata di un laboratorio di ecocardiografia, un laboratorio di ergometria, un laboratorio di elettrofisiologia ed elettrostimolazione e di un laboratorio di diagnostica vascolare;  ha espletato , fino all'ottobrre 1996 prevalentemente la sua attività professionale nella branca di ecocardiografia e, successivamente nella branca di aritmologia e cardiostimolazione, perfezionando le metodiche. Oltre all'assistenza di reparto, ha partecipato con professionalità e competenza alle attività ambulatoriali e strumentali per ricoverati interni e utenti esterni e alle sedute operatorie attraverso un meccanismo di rotazione dei turni di servizio a cadenza mensile  Ha condotto come sperimentatore principale la sperimentazione multicentrica per conto della ditta Takeda Candesartan Cilexetil TCV116/LVH/EC061 conclusa nel 1999;  Ha condotto come sperimentatore principale la sperimentazione multicentrica per conto della ditta Takeda Manidipina CV-4093/95/IPER/03LT, conclusa nel 1999;  Ha partecipato allo studio SIFA II ;  Dal 2004 in servizio presso l’Unità di Terapia Intensiva Coronaria dell’ospedale Pugliese di Catanzaro espletando prevalentemente la sua attività professionale nella branca di aritmologia e cardiostimolazione, perfezionando le metodiche. Oltre all'assistenza di reparto, ha partecipato con professionalità e competenza alle attività ambulatoriali e strumentali (test ergometrico, ecocardiografia, Holter ) .  Dal 2005 titolare di incarico ad alta valenza professionale che consiste nell’esecuzione dello Studio elettrofisiologico trans esofageo  Ha condotto come sperimentatore principale la sperimentazione multicentrica , Hipernet per conto della ROCHE  Ha condotto come sperimentatore principale la sperimentazione multicentrica , “ Eight weeks probe study of Candesartan Cilexitil( hctz 16/12,5 mg fixed combination versus previous monotherap…. “ y per conto di TAKEDA.  Ha condotto come sperimentatore principale la sperimentazione multicentrica , GISSI AF per conto dell’ANMCO  Ha condotto come sperimentatore principale la sperimentazione multicentrica , GISSI AF per conto dell’ANMCO;  Ha condotto come sperimentatore principale la sperimentazione multicentrica in fase III “ ATHENA”;  Dal 2008 titolare di incarico di Responsabile Struttura Semplice (SOS) “ Sincope Unit”  Socio Ordinario ANMCO  Socio Ordinario FMSI  Socio ordinario AIAC  Accreditamento Nazionale GIMSI come Syncope Unit. 4. CAPACITA’ E COMPETENZE PROFESSIONALI Caratterizzazione dell’esperienza non invasiva:  Esperto e indipendente nella gestione di tutte le emergenze mediche (BLS-D, ACLS) e nella attività di pronto soccorso medico e prima assistenza.  Esperto e indipendente in Clinica Medica, Cardiologia e nella gestione del lavoro in Unita di Terapia Intensiva Cardiologica.  Esperto e indipendente in Aritmologia, Elettrostimolazione ed Elettrofisiologia sia clinica, che ambulatoriale, che invasiva. Esegue continui aggiornamenti e corsi di formazione, tra i quali si segnala il della Boston Scientific a cui il sottoscritto ha partecipato come docente.  Esperto e indipendente nella gestione delle seguenti metodiche ambulatoriali: test cardiaco e cardiopolmonare da sforzo, Six-Minute-Walking-Test, monitoraggio pressorio delle 24 ore, ecg dinamico delle 24ore secondo Holter e sue applicazioni Event Recorder e Loop Recorder per il monitoraggio aritmologico prolungato;  Tilting Test e gestione della Unità Operativa Multidisciplinare per le sincopi,  controllo telemetrico tradizionale di devices di elettrostimolazione e defibrillazione;  gestione della terapia elettrica dello scompenso cardiaco e ottimizzazione della stessa mediante collaborazione con il laboratorio di ecocardiografia; tecnologia Home Monitoring per il monitoraggio aritmologico continuativo e il controllo a distanza di device impiantabili (Ad esempio: Cardiotelefono, Home Monitoring Biotronik, Care Link Medtronik, Merlin St. Jude), utilizzo di sistemi di valutazione non invasiva dei parametri emodinamici mediante fotopletismografia avanzata Finometer (Finapress Medical System) come supporto a terapia resincronizzante cardiaca.  Esperto e indipendente nelle metodiche di diagnosi e trattamento semi-invasive di competenza aritmologica quali: cardioversione clettrica esterna,test farmacologico alla Flecainide. Caratterizzazione dell’esperienza invasiva : Elettrostimolazione  Impianto di dispositivi Reveal: esperto e indipendente  Impianto, sostituzione e upgrade di Pace-Maker e I.C.D. monocamerali,  bicamerali e tricamerali (C.R.T.), nonché utilizzo di stimolazione ventricolare  destra bifocale e di stimolazione ventricolare destra su sito alternativo (cono di efflusso): esperto e indipendente. Basandosi su propria esperienza e su  letteratura corrente, la stimolazione bifocale e quella su sito ventricolare destro alternativo, vengono considerate sempre di seconda scelta.  Intervento per decubito di device: esperto e indipendente sia nell'espianto con reimpianto in sede controlaterale, che nell'espianto con reimpianto omosede (tecnica di “salvataggio di tasca”). Elettrofisiologia:  Studio elettrofisiologico transesofageo  Studio Elettrofisiologico Endocavitario 5. ATTIVITA' DIDATTICA  Docente di "Dietologia applicata allo sport", nell'Anno Accademico 1991-92 presso la scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport della Facoltà di Me¬dicina e Chirurgia della Università degli Studi di Catanzaro;  Docente di "Fisiopatologia delle Attività Sportive" nell'Anno Accademico 1992-93, presso la Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Università degli Studi di Catanzaro; 6. PARTECIPAZIONE A CORSI, CONGRESSI,CONVEGNI E SEMINARI Ha partecipato a tutte le più importanti manifestazioni cardiologiche locali, nazionali , europee e mondiali come partecipante, relatore , moderatore ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI 1)Valutazione dell'efficacia di un preparato di nifedipina ad azione ritardo. In coll. con V.Canonico, C.Buono, V.Cavallaro, G.Longobardi, C.Ilardi, D. Bonaduce. XLIV Congr.Naz. S.I.C. (abstr.) Torino 8 11 Giugno 1983; 2) Interventi nella fase accuta dell'infarto miocardico:terapia antiaritmica. In coll. con D.Bonaduce, G.Morgano, V.Canonico. Incontri Cardiologici Mediterranei '83 (abstr) Copanello Lido 11 17 Settembre 1983; 3) Basi elettrofisiologiche della terapia antiaritmica nell'infarto miocardico in fase acuta. in coll.con D.Bonaduce, M.Petretta, G.Morgano, V.Canonico, G.Conforti. Atti incontri Cardiologici Mediterranei 82 83. Copanello lido (CZ) 1983; 4) L'intervento di by pass aorto coronarico nei pazienti anziani. In coll.con D. Bonaduce, E.Covino, V.Canonico, N. Ferrara, M.Elia, N.Spanpinato, F.Rengo. XXVIII Congr.Naz. di Gerontologia e Geriatria (abstr.) Castel dell'Ovo (NA) 3 4 5 Ottobre 1983. 5) Influenza dell'età nelle aritmie ventricolari nel post infarto. In coll.con C.D'Ascia, D.Bonaduce, L.De Caprio, G.Vitagliano,F.Rengo. XXVIII Congr. Naz. di Gerontologia e Geratria (abstr.),Castel dell'Ovo (NA) 3 4 5 Ottobre 1983; 6) Differente significato prognostico delle tachicardie ventricolari in pazienti con infarto acuto e pregresso del miocardio. In coll.con D.Bonaduce, G.Morgano, D.Leosco, G.Longobardi, R.Breglio, G.Vitagliano, C.D'Ascia. Cardiologia, Bollettino della S.I.C. Volume XXIX, 3,4,1984; 7) Valutazione ecocardiografica bidimensionale della modificazioni cinetiche del ventricolo sinistro in corso di test al dipiridamolo, correlazioni con la scintigrafia miocardica con T 201. Incoll. D.Bonaduce, G.Morgano, R.Breglio, G.Conforti, L.Pace, M.Salvatore. XV Congr. Naz. A.N.M.C.O. (abstr.) Firenze 23 26 Maggio 1984; 8) Influence of age on ventricular arrhytmias in the post infarction.In coll. con C.D'Ascia, D.Bonaduce, G.Vitagliano, F.Rengo, M.Condorelli Cardiostimolazione, Volume 2, n.3 Settembre 1984; 9) Valutazione della variabilità della pressione arteriosa in soggetto con ipertensione arteriosa sistolica. In coll. con V.Canonico, R.Breglio, G. Morgano, G.Conforti, D.Bonaduce.I Congr.Naz.Soc.Ital.Ipert.Art.Padova 28 29 Settembre 1984; 10) Influence of age on ventricular arrhytmias in the post infarction. Preliminary course. In coll. con C.D'Ascia, D.Bonaduce, G.Vitagliano, F. Rengo, M. Condorelli. Atti del Simposio Internazionale "Progress in Clinical Pacing" Roma, 6 8 Dicembre 1984; 11) Interessamento e funzione del ventricolo destro in pazienti con infarto acuto del miocardio. In coll.con D.Bonaduce, R.Breglio, G.Morgano, G. Conforti, D. Leosco, L.Pace, M.Salvatore. XLV Congr.Naz. S.I.C. Roma 11 15 Dicembre 1984; 12)Valutazione prognostica dei pazienti sopravvissuti a infarto acuto del miocardio analisi uni e multivariata. In coll. con D.Bonaduce, M.Petretta, C.Gallo, G.Conforti, R.Breglio, P.Arrichiello. Giornale Italiano di Cardiologia Vol. XVI/I, n.6 Giugno 1986; 13) I betabloccanti nella prevenzione del reinfarto: premesse fisiopatologiche e studi clinici. In coll.con M.Ariganello, A.Longo, G.Giuliano. Il Progresso Medico Vol.XLIII, n.2 28 Febbraio 1987. 14) Fattori psicologici e cardiopatia ischemica. Parte II. Importanza dei test di stress psichico per rilevare l’ischemia miocardica. In coll. con G.Leone, M.Ariganello, C.Benincasa, M.Ciurleo, D.Froio, F.Russo, V.Calcaterra. A.N.M.C.O Catanzaro 25-.26 Novembre 1988; 15) Blocco atrio ventricolare indotto dallo sforzo in un paziente con ecg di base normale e non coronaropatico: descrizione di un caso clinico. In coll. Con Mariano Ariganello, Giuseppe Leone, Francesco Arabia, Cesare Pucci, Vincenzo Calcaterra; Cardiostimolazione 16) HIl paziente tipo avid: un caso clinicoH; in coll. Con Ariganello M , Pucci C, Leone G , Calcaterra V Comunicazione presentata a “Attualità in tema di prevenzione e riabilitazione della cardiopatia ischemica in epoca di “managed care” VI e VII Giornate cardiologiche “Magna Gragia Catanzaro 17) HIl paziente tipo Madit: un caso clinicoH ; in coll. Con Ariganello M , Pucci C, Leone G , Calcaterra V Comunica zione presentata a “Attualità in tema di prevenzione e riabilitazione della cardiopatia ischemica in epoca di “managed care” VI e VII Giornate cardiologiche “Magna Gragia Catanzaro 18) Rhythm control from cardiac evalution to treatment. Procedings of the VI Southern Symposium on Cardiac Pacing. Giardini Naxos-Taormina September 9-12 1998. 19) Distrofia muscolare miotonica e interessamento cardiovascolare: un caso clinico e revisione della letteratura. In coll con Ariganello M , Pucci C, Leone G , Calcaterra . Comunicazione al 3° convegno interregionale dell'A.N.M.C.O 7/8 Maggio 99; 20) La valutazione del postinfarto:quando, come, perche’ed a chi : quando ricorrere alle tecniche invasive Mormanno/Altomonte 21) Ruolo dei farmaci nelle aritmie ventricolari. In coll con Ariganello M , Pucci C, Leone G , Calcaterra V Tropea 7.8 5.99 22) La morte improvvisa, strategie a confronto:i farmaci In coll con Ariganello M , Pucci C, Leone G , Calcaterra Atti del IV convegno interregionale; Polistena 4-5 giugno 1999 23) Fibrillazione atriale: aspetti elettrofisiologici e clinici. In coll con Ariganello M , Leone G , Calcaterra V - Villa S.Giovanni 20.11.99 24) Insufficienza cardiaca ed aritmie: approcci terapeutici ragionati Ariganello M, Leone G, Arabia F, Pucci C, Calcaterra V Divisione di Cardiologia AO“PuglieseCiaccio”CATANZARO 25) The prevalence of Syncope in Migraine patients: an effect on dopaminergic overreactivity R.Iannaccaro, F.Arabia, U. Cannistrà, E.De Caro Dott.Francesco Arabia