Prof. Lamberto Coppola

Prof. Lamberto Coppola

Specialista in Ginecologia e ostetricia

Medico Ospedaliero
Prov. di Lecce
follower
Direttore Sanitario TECNOMED Centro Medico Biologico di Nardò (Lecce) Casa di Cura Fabia Mater di Roma
Leggi il curriculum
Specialista in
Ginecologia e ostetricia
Curriculum
Lamberto Coppola nasce a L'Aquila il 27 luglio 1951. È coniugato con la signora Annamaria Spedicato. Ha due figli Giovanni Andrea ed Elisabetta. Medico Chirurgo, è Specialista in GINECOLOGIA ed OSTETRICIA, in ANDROLOGIA, ed è perfezionato in SESSUOLOGIA ed in ENDOSCOPIA GINECOLOGICA AVANZATA. DOVE ESERCITA Vive ed opera prevalentemente in Puglia dove dirige il Centro Medico Biologico TECNOMED di NARDO' (LE), un centro specializzato nella diagnosi e terapia dell’infertilità di coppia, e la Sezione di Fisiopatologia della Riproduzione della Casa di Cura Salus di BRINDISI, uno dei pochi centri privati italiani in cui le tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita vengono effettuate in regime di convenzione con il S.S.N. A ROMA, presso la Casa di Cura Fabia Mater, dirige il Servizio di Criobiologia della Riproduzione Umana dedicato alla crioconservazione di gameti umani. Sempre a ROMA presso il Centro Medico Polispecialistico BIOS (Sede di via Domenico Chelini 39 - Parioli) FORMAZIONE PROFESSIONALE Appassionato dell' arte medica sin da giovane età, Lamberto Coppola segue le orme del padre Luigi, Primario Ginecologo dell’Ospedale di Gallipoli (LE), e del nonno Raffaele, medico chirurgo di Alezio (LE). Si laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Bari con il massimo dei voti a 25 anni. Durante il 6° anno di corso, in occasione della preparazione della tesi di laurea sperimentale sulla sterilità di coppia, seguendo il consiglio del suo relatore prof. Silvio Bettocchi, entra in contatto e frequenta la Scuola pisana di Andrologia del prof. Fabrizio Menchini Fabris, il quale aveva da poco organizzato un Centro di Andrologia, a quei tempi tra i primi in Europa ed all'avanguardia nello studio delle problematiche riproduttive dell’uomo. L'Università di Pisa, all’epoca, non aveva ancora istituzionalizzato Scuola di Specializzazione in Andrologia, per cui Coppola intraprende gli studi in Ginecologia ed Ostetricia, conseguendo il diploma di specializzazione con il massimo dei voti presso la Scuola di Bari. Durante la sua formazione ginecologica mantiene i contatti culturali e collaborativi con il centro pisano di Andrologia e nel 1976 egli è uno dei primi ad iscriversi alla neonata società italiana di andrologia, frequentandone l'attività scientifica sin dal primo Congresso Nazionale di Pisa del 1978. Successivamente fu proprio il Prof. Menchini Fabris ad invitarlo a partecipare al concorso di ammissione per la Scuola di Specializzazione in Andrologia di Pisa, dove nell'anno accademico 1985-86 consegue il diploma con il massimo dei voti e la lode. Nel 1986 è tra i primi professionisti privati italiani ad ottenere una formale autorizzazione ad aprire un Centro di Crioconservazione e Fisiopatologia della Riproduzione Umana con relativo laboratorio. Da quel momento in poi ha praticato tutte le tecniche riproduttive per la terapia dell'infertilità di coppia, seguendo l’evoluzione storica della materia e delle tecniche che con il tempo sono divenute sempre più all’avanguardia. Nel 1987 partecipa al Concorso Nazionale di Primario di Ostetricia e Ginecologia presso il Ministero della Sanità, conseguendone l’Idoneità Nazionale ATTIVITÀ DI RICERCA In questi ultimi 30 anni Lamberto Coppola ha sviluppato ed approfondito il settore dell'Andrologia, primo in assoluto in tutta la Regione Puglia e nelle Regioni meridionali limitrofe, occupandosi soprattutto di Riproduzione Umana, Infertilità Maschile e Sessuologia, svolgendo la sua ricerca pionieristica non solo dal punto di vista clinico e scientifico, ma anche antropologico e sociale. Già alle fine degli anni ’70 condusse ricerche sulla correlazione esistente all’epoca tra l'inquinamento ambientale nella Regione Puglia e l'incremento dei disagi sessuali e riproduttivi delle coppie. Come documentato dalle numerose pubblicazioni, Lamberto Coppola ha dato il suo contributo scientifico soprattutto nel campo del laboratorio di andrologia seminale, della medicina e biologia riproduttiva, nonché della riproduzione medico assistita, approfondendo non solo gli aspetti tecnici, ma anche quelli etici e legislativi. In particolare si è interessato dei seguenti temi di ricerca: •endocrinologia e fisiopatologia della riproduzione umana •marker biochimici in gravidanza •laboratorio di seminologia •biochimica della riproduzione umana •criobiologia della riproduzione umana •prevenzione andrologica •laboratorio di procreazione medicalmente assistita e tecniche di fecondazione Nel 2003, Anno Europeo del Disabile, ha voluto contribuire con la sua esperienza maturata nell’ambito delle patologie sessuali e riproduttive organizzando un Gruppo di studio nazionale sulla Sessualità e Riproduzione del Diversamente Abile. Grazie a questa iniziativa, accompagnati dall’aforisma mutuato da Albert Einstein “è più difficile distruggere il pregiudizio che l'atomo”, sono stati diffusi in tutta Italia il suo libro “Sessualità Creativa, Ricreativa e Procreativa per il disabile” ed il “Manuale Kamasutra per disabili” di Gabriele Viti, pubblicazioni che hanno contribuito notevolmente a sensibilizzare l'opinione pubblica sul cosiddetto Sesso degli Angeli. Dal 2006 è dirige una Sezione di Criobiologia della Riproduzione Umana presso la Casa di Cura Fabia Mater di Roma, dove in collaborazione con l'equipe dell'Unità Operativa Complessa di Microchirurgia Generale diretta dal prof. Andrea Ortensi - Centro satellite dell'Università “Sapienza” di Roma - si effettuano tecniche di crioconservazione di liquido seminale e dei gameti maschili testicolare ed epididimari prelevati con tecniche microchirurgiche. È coordinatore del comitato scientifico di UNITASK onlus (Unione Italiana Sindrome di Klinefelter), associazione di pazienti e familiari affetti da Sindrome di Klinefelter, patologia genetica annoverata nel registro nazionale delle malattie rare, caratterizzata dalla presenza di uno o più cromosomi X soprannumerari nel cariotipo, causa di disturbi riproduttivi, sessuali, auxologici e psicologici nei soggetti di sesso maschile portatori di questa anomalia. PRODUZIONE SCIENTIFICA È autore e co-autore di numerose pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali. Ha curato personalmente la pubblicazione di tre volumi sulla Medicina della Riproduzione: •Infertilità di coppia: aspetti preventivi, clinici e laboratoristici. Acta Medica Edizioni, Target Series – Roma, 1988 •Medicina della Riproduzione alle soglie della legislazione: stato dell’arte. Puglia Grafica, Sud edizioni – Bari, 1999 •Diversabilità, Sessuologia e Riproduzione. Edizioni Scientifiche Tecnomed – Nardò, 2003 È inoltre autore del capitolo dedicato alla “Inseminazione Artificiale Eterologa” sul Trattatto di Andrologia in CD (G. F. Menchini Fabris e M. Porena), pubblicato da UTET periodici scientifici, Milano 1999. Ha fatto parte del comitato di redazione del Giornale Italiano di Andrologia (attualmente Giornale Italiano di Medicina Sessuale e Riproduttiva – GIMSER), organo ufficiale della Società Italiana di Andrologia, (Pacini Editore, Pisa) ricoprendo anche l’incarico di field editor di laboratory. È stato membro del gruppo di studio “Laboratorio Andrologico e Procreazione Medicalmente Assistita” in seno Società Italiana di Andrologia. Dal Novembre 2008 è Coordinatore della "Commissione Rapporti con i Ginecologi per la Salute della Coppia" Dal giugno 2005 fa parte dell’editorial board della rivista “Progetto globale salute donna”, organo ufficiale dell’Associazione Ginecologi Extra Ospedalieri. DIVULGAZIONE SCIENTIFICA Lamberto Coppola ha sempre curato l'aspetto della divulgazione scientifica nell'ambito della Medicina della Riproduzione Umana, dell'Andrologia e della Sessuologia approfondendo la materia in occasione di inviti quale ospite in trasmissioni televisive e radiofoniche locali e nazionali. E' assiduamente relatore e moderatore in occasione di Congressi Nazionali ed Internazionali, nonché ed organizzatore di Corsi, molti dei quali in collaborazione con le società scientifiche di cui è membro. Dal 1982 a tutt’oggi ha organizzato numerosi congressi, in qualità di Presidente o entrando a far parte della Segreteria Scientifica, del Comitato Scientifico, o come componente dei comitati locali organizzatori •Sterilità umana: nuove prospettive - Lecce, 1982 •L’impotenza sessuale di coppia - Taranto, 1986 •Aspetti clinici, etici e sociali della fecondazione artificiale - Lecce, 1988 •Giornate ionico-salentine di medicina della riproduzione: aspetti di prevenzione e il laboratorio andrologico – Gallipoli (LE), 1988 •Attualità in tema di riproduzione umana (Incontri Scientifici Menarini) - Lecce, 1989 •Le nuove frontiere dell’andrologia: aspetti clinici e di laboratorio – Nardò (LE), 1989 •Corso regionale di aggiornamento in medicina della riproduzione, organizzato in collaborazione con la Regione Puglia, le Università di Bari e di Pisa ed il Ministero della Sanità •Nuovi orientamenti in tema di procreazione assistita - Taranto, 1995 •Congresso nazionale Cecos italia - Roma, 1997 •Medicina della riproduzione alle soglie della legislazione: stato dell’arte – Gallipoli (LE), 1997 •Sessualità e riproduzione: quale futuro per la coppia alla fine del millennio? Taranto, 1997 •Simposio satellite al VII Congresso Nazionale Soc. Italiana Medicina Perinatale: progetto madre bambino nella procreazione assistita - Bari, 1998 •Rapporto medico paziente in tema di procreazione assistita: tra scienza e solidarietà alle soglie del 2000 - Casarano (LE), 9 aprile 1999 •Riproduzione umana: da come eravamo a come saremo - Gallipoli (LE), 1999 •Simposio internazionale di andrologia - Francavilla al Mare (CH), 1999 •ESHRE 2000 – 16th annual meeting of the “european society of human reproduction & embryology” - Bologna, 2000 •Congresso nazionale sulla thalassemia (Fondazione Italiana per la Talassemia) - Santa Maria di Leuca (LE), 2002 •Diversabilita’, sessulita’ e riproduzione: riflessioni, proposte ed iniziative per migliorare la qualità della vita del disabile – Casarano (LE), Fondazione Filograna, 2002 •Corso formativo di aggiornamento sul trattamento farmacologico della sterilità di coppia della Società Italiana della Riproduzione - Nardò (LE), Centro Tecnomed, 2005. •X Week clinico della societa’ italiana della riproduzione: l’azoospermia – Lecce, 2007 •1° Meeting itinerante AGEO – SIDR su “Sessualità e contraccezione nell’adolescenza” - Lecce, 2007 •Seminario di formazione sulla sindrome di klinefelter - Roma, Università La Sapienza, Policlinico “Umberto I”, 2007 •Le tecniche di pma di primo livello, Corso di Medicina della Riproduzione della Società Italiana della Riproduzione - Nardò (LE), Centro Tecnomed, 2008 •1° Congresso Nazionale FIOG - Simposio AGEO Sessione AGEO "Andrologo e Ginecologo: un duplice impegno..." - Roma, 5 Novembre 2008 •2° Congresso Nazionale FIOG - Simposio AGEO Sessione AGEO "Andrologia e Ginecologia: lo stress ossidativo nella fisiopatologia delle affezioni genitali maschili e femminili" - Torino, 1 -3 5 Dicembre 2009 SOCIETÀ SCIENTIFICHE Il Prof. Lamberto Coppola fa parte di numerose società scientifiche, molte delle quali lo vedono partecipante attivo sin dalla loro costituzione: •Società Italiana di Andrologia (SIA) sin dalla sua costituzione avvenuta nel 1976. In seno alla società è stato membro del Gruppo di Studio “Laboratorio Andrologico e procreazione Medicalmente Assistita”. Dal Novembre 2008 è Coordinatore della "Commissione Rapporti con i Ginecolgi per la Salute della Coppia"; •Associazione Ginecologi Extra Ospedalieri (AGEO), nel cui ambito occupa l'incarico di Consigliere Nazionale e Coordinatore Regionale per Puglia, Basilicata e Molise (Area Sud- Est); •Federazione Italiana di Ostetricia e Ginecologia (FIOG), nel cui ambito occupa l'incarico di delegato regionale AGEO per l’Italia Sud-Est (Puglia – Basilicata – Molise) ed è Revisore dei Conti nel consiglio nazionale; •Società Italiana di Ginecologia ed Ostetricia (SIGO)dal 1979; •Società Italiana della Riproduzione (SIdR), di cui è socio fondatore dal 1999 ed è membro del Consiglio Direttivo in qualità di Revisore dei Conti (2001-2003 e 2007-2009) e consigliere (2009 -2011); •Associazione Italiana Medici per l'Ambiente (ISDE) di cui è membro del comitato pugliese, essendone il responsabile per la provincia di Lecce; •Società Italiana di Fertilità, Sterilità e Medicina della Riproduzione (SIFES-MR) dal 1987; •Società Italiana di Medicina Perinatale (SIMP)dal 1997; •Società Italiana di Embriologia Riproduzione e Ricerca (SIERR) dal 1999; •American Society for Reproductive Medicine di cui è stato eletto membro nel 2003; •International Society for Sexual and Impotence Research dal 2004 •European Society of Human Reproduction & Embriology (ESHRE) dal 2006 •Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità (SIAMS) dal 2006 Dal 1984 al 2004 è stato socio dei CECOS ITALIA (Centri studio Conservazione Ovociti e Sperma umani), di cui è stato tra i fondatori e membro del consiglio direttivo dal 1991 al 1999. Nel 2004, anno di approvazione della discussa Legge 40 per la PMA, decide di dimettersi dai CECOS, associazione che fino a quel momento si era battuta per colmare il vuoto legislativo italiano proponendo il proprio "Codice di Autoregolamentazione dei Centri di PMA" che lo stesso Coppola aveva contribuito a stilare e promuovere insieme con il compianto presidente del CECOS Prof. Emanuele Lauricella. E' stato inoltre Socio Fondatore dell' Istituto di Medicina della Riproduzione Umana (Associazione per lo studio della sterilità, fertilità e sessualità di coppia) dal 1987, di cui è stato anche presidente. Socio Fondatore del TRA-FORUM (comitato permanente delle società scientifiche e delle associazioni di tutela dei pazienti per la procreazione medico-assistita) dal 1998. ATTIVITÀ DIDATTICA Lamberto Coppola effettua lezioni ed esercitazioni di Seminologia nei seminari integrativi di Biochimica, presso il Corso di Laurea in Scienze Biologiche dell'Università del Salento. Il Centro da egli diretto collabora infatti nell’ambito della Biologia Riproduttiva, grazie alla convenzione esistente tra TECNOMED e le Facoltà di Scienze Biologiche dell'Università del Salento e dell'Università di Siena. È stato titolare della cattedra di Biochimica Sistematica Umana, presso la Facoltà di Farmacia dell’Università della Calabria. È stato anche Professore a contratto di Fisiopatologia della Riproduzione Umana presso la Scuola di Specializzazione di Endocrinologia con indirizzo Andrologia dell'Università di Pisa. Inoltre è stato Docente di Patologia Sessuale e Riproduttiva nel Corso di Perfezionamento post-universitario di Bioetica e Diritti Umani per operatori sanitari, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Lecce A partire dal 1987 ha tenuto lezioni agli allievi della Scuola di Specializzazione in Andrologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Pisa. ATTIVITÀ EXTRA-PROFESSIONALE Nei rari momenti di svago e relax, Lamberto Coppola si dedica a lunghe passeggiate in bicicletta tra gli ulivi secolari e alla scoperta dei luoghi più suggestivi della sua terra, il Salento. Ama la campagna ed i frutti della fertile terra di Puglia che coltiva con cura e dedizione. Talora lo si vede circolare con una delle sue macchine d'epoca: una TRIUMPH TR7 degli anni '70 e la gloriosa LANCIA FLAMINIA COUPE' 3B del 1963. Quest'ultima era appartenuta a suo padre ed è stata perfettamente restaurata dopo averla ritrovata casualmente a Padova. Contribuisce fattivamente alla promozione della sua città adottiva, Gallipoli, partecipando alle attività della locale Pro Loco. A tal proposito ha curato personalmente l'edizione di una piccola guida tascabile per il turista che visita la Città di Gallipoli e assieme al fratello Raffaele promuove il barocco salentino come patrimonio dell'umanittà in seno ad UNESCO. Appassionato di storia patria, è membro della locale associazione. Studioso di storia della medicina, possiede una ricca biblioteca di antichi volumi sull'arte medica, molti dei quali ereditati dal padre Luigi e dal nonno Raffaele, anch'essi medici ginecologi. La sua passione per l'arte medica lo ha portato, inoltre, a creare un piccolo Museo della Storia dell'Ostetricia e Ginecologia in cui è esposto e catalogato lo strumentario ostetrico-ginecologico utilizzato dalla fine del 1800 fino al 1980 circa. [size=4][/size=4][size=5][/size=5][blue][/blue][blue][/blue][limegreen][/limegreen][size=6][/size=6]