Dr. Vittorio Tripeni
Dr. Vittorio Tripeni
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Psicologo - Psicoterapeuta
location pin hospitalMilano (MI) | Vedi mappa
chat double bubble209 Risposte | pen write6 Articoli |
group favorite heartfollower
Psicologo clinico e del lavoro
doctorLeggi il curriculum medical certificatePubblicazioni e link
Ultime risposteLeggi tutto
Dove ricevo
Studio dott. Tripeni
location pin hospital
Via Valparaiso 8
20144 - Milano (MI)
Curriculum
Laureato in Psicologia, ad indirizzo clinico, presso l’Università “la Sapienza” di Roma, il 25 giugno 1988. ATTIVITA’ DIDATTICA E PROFESSIONALE 2008 – oggi Responsabile scientifico del progetto “Vita Nova” per l’aiuto alle donne vittime di violenza, dell’Associazione AdMaiora Onlus, di Milano. 2008 - 2010 Docente al Corso di Perfezionamento in Psicopatologia Forense, Università di Milano 2007 - 2010 Collaboratore della Cattedra di Criminologia Clinica, sezione di Medicina Legale e delle Assicurazioni della Università di Milano. 2007 - 2008 Docente nel Master di Infermieristica e Ostetricia Legale e Forense, Università di Milano. 2006 – 2008 Collaboratore del Corso serale di Psicologia del Lavoro. Facoltà di Economia. Università Cattolica di Milano 2005 – oggi Consulente LIDAP Onlus – Lega Italiana contro i Disturbi d’ansia e Attacchi di Panico 2003 – oggi Consulente di parte in controversie legali 2003 – 2007 Caposquadra operativo del Servizio Psicologico d’Emergenza, convenzionato con la Protezione Civile della Regione Lombardia 2002 – oggi Direttore scientifico e responsabile dello sportello “Diversa Mente” per la cura e l’aiuto centrati sulle persone e le famiglie nel corso di eventi critici del loro ciclo di vita 1996 . oggi Attività professionale di mediatore familiare 1989 - oggi Attività professionale di psicologo psicoterapeuta. Ho avviato subito dopo la laurea l’attività professionale di psicologo e psicoterapeuta; avendo, ancora prima, acquisito le competenze della psicoterapia attraverso una formazione specifica presso la sede milanese della SEOr, Scuola Europea di Orgonoterapia (in seguito trasformatasi in Società Italiana di Psicovegetoterapia Funzionale). Una esperienza formativa, che dal 1984 al 1987 si è svolta in forma individuale, secondo il modello teorico della SEOr ed e continuata negli anni dal 1988 al 1990, seguendo un training di gruppo secondo il modello formativo della Società Italiana di Psicovegetoterapia. Ho frequentato altresì, presso l’Istituto di Bioenergetica e Terapia della Gestalt di Torino, dal 1987 al 1989, un corso triennale di formazione in psicoterapia, superando le valutazioni finali previste dai programmi. Allo stesso tempo, avendo mantenuto un legame molto forte con la Cattedra di Psicopatologia della “Sapienza”, diretta dalla Prof. Marisa Malagodi Togliatti, ho frequentato per lungo tempo, sino al 1994, le attività di ricerca e cura del gruppo scientifico da lei diretto con la collaborazione di altri illustri clinici tra i quali il Prof. Luigi Cancrini. ]L’interesse specifico per la psicopatologi[/b]a e, in particolare, le problematiche emergenti dalle relazioni disfunzionali, di coppia e genitoriali, mi ha portato ad occuparmi di mediazione familiare. Ho frequentato, alla scuola GeA-Genitori Ancora, diretta dal Prof. Fulvio Scaparro, negli anni 1995-96, il corso di formazione teorico-pratico e, successivamente, la fase di supervisione dei casi trattati; svolgendo un master in conformità a quanto previsto dalla “Charte Europeenne de la formation des mediateurs familiaux eserçant dans les situations de divorce e de sèeparation” e dal “Documento di dondazione della SIMeF – Società Italiana di Mediazione Familiare”. Successivamente sono stato accolto nella Società Italiana di Mediazione Familiare. Dopo un tirocinio presso il Consultorio del Comune di Milano (Via Barbavara), la prima ed unica struttura in Italia ad interessarsi allora di mediazione familiare, ho esteso il mio campo di attività nella mediazione familiare, occupandomi di sofferenze relazionali e conflitti in casi di separazione e/o divorzio, fornendo supporto clinico e terapeutico quando richiesto. Allo stesso tempo, ho sviluppato la mia attività nell’ambito dell’informazione, consulenza e formazione per genitori ed insegnanti. Collateralmente a queste esperienze, ho dato vita nel 2002 all’iniziativa di pronto soccorso psicologico: “Diversa Mente” per la cura e l’aiuto centrati sulle persone e sulle famiglie nel corso di eventi critici del loro ciclo di vita. Un’attività tutt’ora operante, nata dalla collaborazione tra il “Gruppo Edith (associazione italo-svizzera di psicologia applicata a gruppi, istituzioni e comunità) e Elpore Th. (associazione per lo sviluppo della psicologia delle risorse umane e la promozione della salute al lavoro). L’attenzione per gli eventi critici nel corso della vita delle persone, era nato molto prima quando ero appartenente all’Arma dei Carabinieri e per molti anni, durante il periodo estivo, ero impegnato nelle operazioni di PG (ero il carabiniere che assisteva il medico legale nell’ispezione e ricomposizione dei cadaveri, redigevo i necessari sopralluoghi, informavo i familiari, ecc.) relative agli incidenti mortali occorsi agli alpinisti sulla catena del Monte Bianco. L’impegno professionale in ambito clinico, consulenziale e formativo, è stato arricchito nel tempo da alcune importanti esperienze nel mondo del volontariato socio assistenziale (Università del Volontariato; CIV, centro internazionale per il volontariato; ABIO, assistenza del bambino in ospedale; Lega del Filo d’Oro; AIMA, associazione italiana malattia di alzehimer; LIDAP, lega italiana contro i disturbi d'ansia, 
da agorafobia e da attacchi di panico; AdMaiora onlus) L’esperienza sul campo, relativamente agli “eventi critici” nel ciclo di vita delle persone, è nel tempo maturata anche nel settore della psicologia delle emergenze. Uno dei miei primi articoli sul tema, risale al 2001 (Le risorse della Psicologia e i soccorsi sanitari nelle catastrofi). Ho avuto un coinvolgimento diretto nell’associazionismo di settore (SIPEM, EPII-GN, APE) e svolgo tutt’ora l’attività di consulente e formatore in questo campo. Negli anni, ho collaborato con alcuni gruppi locali di volontariato di PC della provincia di Varese e allo stesso tempo sono stato formatore della Scuola di Formazione per gli Enti Locali, per la quale ho progettato e realizzato alcuni corsi ad hoc (1. La gestione delle situazioni critiche. 2. Il comportamento della polizia urbana e degli organi di vigilanza nelle situazioni d’emergenza. 3. La gestione dei volontari di protezione civile in situazioni critiche. 4. Saper gestire la comunicazione dell'emergenza e la relazione con la cittadinanza nel corso di eventi critici sul territorio. 5. Comunicare in situazioni critiche - La psicologia dell'emergenza in aiuto della polizia urbana) Sino al 2007 sono stato impegnato come caposquadra nel Servizio Psicologico d’Emergenza convenzionato con la Protezione Civile della Regione Lombardia. Nel 2006 ho frequentato il “Corso per il personale del servizio psicologico” presso la Scuola superiore di protezione civile della Regione Lombardia e nel 2007 ho frequentato il “Corso per formatori, edizione per progettisti di formazione in materia di protezione civile” sempre presso la Scuola superiore di protezione civile della Regione Lombardia. Le problematiche relazionali, sia individuali che di contesto, incontrate nel corso dell’attività professionale, mi hanno offerto la opportunità di porre in risalto sin dai primi anni della mia esperienza una evidenza allora scarsamente considerata: quella delle della sofferenza relazionale al lavoro e dei pregiudizi sulla salute mentale dei lavoratori. I molteplici casi osservati, mi hanno portato, a partire dalla fine degli anni ’90, ad occuparmi con molta serietà delle problematiche psico-sociali nel mondo del lavoro. Partendo da una formazione clinica, attraverso studi e ricerche sul campo, frequentando ambiti scientifici specializzati (sono tutt’ora socio della Società Italiana di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni), ho costruito nel tempo una mia professionalità ed una competenza specifica nell’ambito della psicopatologia del lavoro e dei rischi psico-sociali. Con la possibilità di articolare un complesso di strumenti provenienti dalla clinica, dalla psicologia del lavoro, dalla psicotraumatologia e psicopatologia; nonché da un perfezionamento in psicopatologia forense. Aggiorno costantemente le mie conoscenze in occasione di confronti interprofessionali sulle materie di mio interesse, eventi per i quali a volte ho gestito o gestisco la organizzazione scientifica. [b]
Pubblicazioni & Link
Depressione post partum | Leggi il contenuto
Sindrome ITSO: quando il lavoro diventa un'ossessione | Leggi il contenuto