Palermo, 6 nov. (AdnKronos Salute) - Terza notte di ricerche del medico palermitano Giuseppe Liotta, di 40 anni, di cui si sono perse le tracce sabato sera mentre si recava in ospedale a Corleone. Ieri i soccorritori hanno rinvenuto brandelli di vestiti del pediatra, una cintura, parti di un giubbotto e di pantaloni. La sua auto, un suv, è stata rinvenuta nel tratto stradale Ficuzza-Corleone, in contrada Raviotta.
Le operazioni di ricerca sono coordinate dai Vigili del fuoco, presenti con unità cinofile e Saf (Soccorso alpino fluviale), con il concorso di personale delle forze di Polizia, dell'Esercito, del Corpo forestale regionale, del Soccorso alpino e speleologico siciliano, di varie associazioni di volontariato, della Croce rossa italiana.
Sabato sera, intorno alle 19, gli ultimi contatti con la moglie Floriana, anche lei medico pediatra, alla quale ha detto che il fango aveva invaso tutta la strada. Aveva anche chiesto di geolocalizzare la sua auto. Da quel momento il silenzio.