Roma, 8 apr. (AdnKronos Salute) - Ogni 3 minuti nel mondo nasce un bambino che, a causa di malformazioni al volto come la labiopalatoschisi, può avere problemi di linguaggio, di alimentazione e, nei casi complessi, anche di respirazione. La Fondazione Operation Smile Italia Onlus lancia la campagna sms solidale 'Dona una vita di Sorrisi', finalizzata a sostenere e a potenziare, in Italia e all'estero, il trattamento di malformazioni come la labiopalatoschisi, comunemente nota come labbro leporino, che se non tempestivamente e adeguatamente curate, possono essere invalidanti. La campagna sarà attiva dal 7 al 27 aprile: con un sms o una chiamata da rete fissa al numero solidale 45586 sarà possibile, attraverso una donazione di 2, 5 o 10 euro, contribuire a cambiare la vita di un bambino nato con malformazioni al volto.
La Fondazione Operation Smile Italia Onlus fa parte di un’organizzazione medica internazionale che fin dal 1982 cura gratuitamente bambini nati con malformazioni come la labiopalatoschisi, realizzando ogni anno decine di missioni mediche nel mondo e curando centinaia di migliaia di bambini. La Fondazione sostiene i programmi sanitari e le missioni mediche all’estero, e ha avviato e coordina in Italia due centri di cura multispecialistici per il trattamento delle patologie congenite cranio-maxillo-facciali - le Smile House di Milano e di Roma - garantendo ai pazienti e alle loro famiglie importanti servizi quali lo screening prenatale, l’assistenza alla nascita, cure pre-chirurgiche e chirurgiche, consulenza nell’allattamento, trattamenti ortodontici, assistenza logopedica e psicologica.
Nel mondo un neonato ogni mille nasce con la labiopalatoschisi, mentre in Italia si registrano ogni anno circa 600 nuovi casi di queste patologie. In particolare, nel nostro Paese, un bambino su 800 circa viene alla luce affetto da labiopalatoschisi. Nei Centri Smile House di Roma e Milano nel corso degli ultimi 18 mesi sono state visitate oltre 5mila persone, effettuate oltre 9mila consulenze multidisciplinari e operati oltre 300 pazienti.
Dal 12 al 14 aprile si terrà inoltre il XIV Weekend Clinic alla Smile House di Roma: tre giorni di visite e interventi chirurgici per curare bambini e ragazzi nati con patologie cranio-maxillo-facciali. Il progetto nasce da un protocollo d'Intesa tra Regione Lazio, Asl Roma 1 e Fondazione Operation Smile Italia Onlus. Il 15 dicembre 2017 è stata avviata l’attività chirurgica e ambulatoriale presso la Smile House di Roma, Centro di Cura multispecialistico per il trattamento delle patologie congenite cranio-maxillo-facciali, attivo nell’Ospedale capitolino 'San Filippo Neri' e coordinato da Domenico Scopelliti. Nella Smile House di Roma nel corso del 2018 sono stati visitati più di 700 pazienti, quasi tutti provenienti dalle regioni del centro-sud Italia. Nel corso del Weekend Clinic di aprile verranno operati cinque bambini di età compresa tra i 4 mesi e gli undici anni e due ragazzi di 21 e 34 anni.
Tra i Paesi sostenuti da Operation Smile in Africa, c’è anche il Malawi, che sarà meta a giugno di quest’anno, di una missione internazionale finalizzata a curare il maggior numero possibile di bambini e adulti colpiti da queste patologie. In Malawi, infatti, si stima la presenza di quasi 2.500 persone affette da palatoschisi, labiopalatoschisi o labioschisi, cui si aggiungono ogni anno 700 nuovi casi; numeri che il sistema sanitario locale non riesce a fronteggiare, avendo a disposizione appena 4 chirurghi locali in grado di gestire queste patologie. Negli ultimi 6 anni, in questo Paese Operation Smile ha garantito cure chirurgiche ad oltre 900 persone, ma c’è ancora molto da fare. La campagna sms solidale 'Dona una vita di Sorrisi' ha proprio l'obiettivo di aiutare la Fondazione a curare e a migliorare la vita di un numero sempre maggiore di persone, in particolare in Italia ed in Africa: #unsorrisoallavolta.