16/06/2017

Salute: Ue dichiara guerra a obesità infantile, Stati incoraggino sport

Adnkronos Salute
Scritto da:
Adnkronos Salute
Lussemburgo, 16 giu. (AdnKronos Salute) - - Il Consiglio dell'Ue dichiara guerra al sovrappeso e all'obesità infantile. Visto che "l'elevata prevalenza dell'obesità e del sovrappeso nei bambini in molti Stati membri è un grande pericolo per la salute" e che "l'obesità infantile è un forte precursore dell'obesità in età adulta", con le conseguenze "economiche e per la salute" che questo comporta, il Consiglio dell'Ue, oggi riunito a Lussemburgo nella formazione Lavoro, Politiche Sociali, Salute e Consumatori, riconosce che "le politiche esistenti volte a promuovere la salute e a prevenire il sovrappeso e l'obesità infantile non sono state sufficientemente efficaci".
Pertanto, il Consiglio invita gli Stati dell'Ue, tra l'altro, ad adottare misure "volte a promuovere l'attività fisica nelle strutture ricreative, per incoraggiare una riduzione dei comportamenti sedentari e lo sviluppo e la fornitura di servizi accessibili per l'attività fisica nel tempo libero", per "assicurare che le strutture educative per i bambini siano ambienti protetti, liberi da qualsiasi forma di marketing che contrasti con l'adozione di stili di vita più salutari".
Il Consiglio Ue invoca anche misure volte "a ridurre l'esposizione dei bambini e degli adolescenti al marketing, alla pubblicità su qualsiasi media (inclusi quelli on line e i social media) e le sponsorizzazioni di cibi ad alto contenuto energetico, grassi saturi, acidi grassi trans, sale e zucchero, nonché di monitorare e di fare rapporto sull'impatto di queste misure".
Si incoraggiano anche gli Stati a sviluppare linee guida per la dieta di bambini e adolescenti "rivolte sia ai normopeso che a coloro che sono sovrappeso o obesi" e a "sedersi ad un tavolo con i produttori alimentari, il settore distribuzione e il catering, al fine di incoraggiare il miglioramento delle abitudini alimentari, in linea con le linee guida sulla salute, e la promozione di scelte sane, per rendere l'opzione sana la scelta più facile". 
Il Consiglio invita infine la Commissione Europea e gli Stati a fare della lotta all'obesità e al sovrappeso infantile "una priorità dell'Unione Europea", nonché, tra l'altro, a "prendere nota dell'urgente bisogno di rispondere alle nuove sfide poste dal marketing e dalla pubblicità attraverso le piattaforme on line e i social media, dove i messaggi della comunicazione sono spesso più mirati ai singoli bambini e più difficili da monitorare". 
Adnkronos Salute
Scritto da:
Adnkronos Salute