Chicago, 3 giu. (AdnKronos Salute) - Grazie all'Obamacare molte più donne americane hanno ricevuto la terapia contro il cancro ovarico entro 30 giorni dalla diagnosi, riuscendo così ad avere più chance di sopravvivenza. E' il risultato dell'Affordable Care Act (Aca) approvato nel 2010, le cui tutele per le fasce più deboli della popolazione potrebbero essere tagliate dall'amministrazione Trump. Lo ha rilevato uno studio presentato a Chicago al congresso dell'Asco (American Society of Clinical Oncology) dal Johns Hopkins Department of Gynecology and Obstetrics.
"Avere un'assicurazione per la propria salute gioca un ruolo importante per l'accesso alle cure e solo in questo modo è possibile fare prevenzione. Rilevare e trattare il cancro delle ovaie in una fase precoce può salvare tante vite e ridurre anche i costi del sistema sanitario", ha sottolineato Anna Jo Smith, ricercatrice della Johns Hopkins.
L'analisi ha preso in esame i dati del National Cancer Database. Oltre il 75% delle donne con una diagnosi precoce di cancro ovarico vive più di 5 anni, ma la stessa probabilità scende al 30% se le donne hanno una diagnosi in ritardo.