02-02-2006

Decaologo di comprtamento

Cortesemente, ma è molto importante, quale decalogo di comportamento deve osservare un paziente che ha subito intervento di by pass coronarico? Con priorità, gradirei venissero elencati. Il fatto è che capita di sentire varie fonti illuminate, che pospongono, antepongono, tralasciano, etc. Anzitutto, comincio io: primo non fumare, poi? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Ha ragione, primo non fumare. Il “decalogo”, come Lei lo definisce, in realtà deve essere una serie di comportamenti non certo punitivi ma finalizzati alla correzione dei fattori di rischio cardiovascolare che ancora magari sono presenti dopo l’intervento, perché la durata e il buon funzionamento dei bypass dipendono grandemente dal controllo di questi fattori. Quindi, non fumare; mantenere il colesterolo cattivo (indicato dalla sigla LDL nel referto degli esami) a valori inferiori a 100mg/dl, mantenere la pressione arteriosa a livelli non superiori a 130/80mmHg; effettuare regolare attività fisica di moderata intensità; mantenere una condizione di normopeso (se si è sovrappeso, è opportuno dimagrire); mangiare frutta, verdura quotidianamente e frequentemente il pesce; bere moderate quantità di vino rosso (1 bicchiere a pranzo e uno a cena). Inoltre, è opportuno prendere i farmaci indicati in prevenzione secondaria (aspirina, statine, Aceinibitori, betabloccanti) secondo quello che Le hanno indicato i suoi cardiologi curanti.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare