10-10-2016

Rapporto a rischio e test di gravidanza

Salve avrei bisogno di un consulto. Ho avuto un rapporto protetto con il mio ragazzo ma si è rotto il preservativo, ce ne siamo accorti subito e abbiamo immediatamente interrotto il rapporto, non c'è stata eiaculazione quindi non ho ritenuto opportuno ricorrere alla pillola del giorno dopo. 4 giorni dopo ho avuto il ciclo, quindi ero tranquilla.
Questo mese però, nei giorni in cui aspettavo il ciclo, ho avuto soltanto delle macchie inizialmente marroncine e poi rosso vivo ma durate solo 4 giorni, senza un flusso vero e proprio. Presa dal'ansia, ho effettuato un test di gravidanza illa test, di sera, non ho aspettato la mattina per le prime urine, ed è risultato negativo. È affidabile dopo 8 settimane dal rapporto a rischio? Posso stare tranquilla oppure devo preoccuparmi per un falso negativo? Non ho più avuto rapporti dopo quello considerato a rischio.
Volevo però precisare che il mio non era un dubbio su un falso positivo ma su un falso negativo e le chiedevo se il test effettuato da me dopo 8 settimane dal rapporto a rischio di sera e non di mattina con le prime urine fosse affidabile oppure è possibile un falso negativo.
Risposta di:
Dr. Cesare GentiliDottore Premium
Ginecologo, Specialista in Anatomia patologica e Oncologia
Risposta
Il test è affidabile come i test di gravidanza sulle urine fatti in laboratorio, forse è anche più sensibile. Se dopo otto settimane da un rapporto a rischio è negativo significa che non è gravida.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile | Sessualità