09-10-2016

Aggressione e compressione carotide sinistra

Salve dottore, ieri purtroppo ho subito un'aggressione nel portone di casa. Gli aggressori mi hanno tappato la bocca e afferrato per il collo prementi sulla carotide sinistra e io ho perso i sensi, non so se la paura abbia contribuito allo svenimento. Non ho riportato danni per fortuna se non un rigonfiamento alla carotide e un dolore come se ci fosse un livido. Ho preso come mi è stato detto dal medico un antinfiammatorio (oki) il gonfiore è diminuito e mi hanno detto di fare terapia con quello. Non devo preoccuparmi di nulla altro? Mi scusi ma sono sotto shock.
Risposta di:
Dr. Vittorio Dorrucci
Specialista in Chirurgia generale e Chirurgia vascolare
Risposta
Sono molto dispiaciuto di quello che le è successo e spero che adesso stia un po' meglio. Verosimilmente la compressione della carotide può aver portato ad un abbassamento improvviso della pressione con conseguente svenimento. L'edema è conseguente alla compressione. Giusto per completezza si faccia prescrivere un ecocolordoppler dei tronchi sovraortici. Cordiali saluti Dr Dorrucci
TAG: Apparato circolatorio | Chirurgia | Chirurgia vascolare | Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Malattie della circolazione | Medicina generale